Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'Italia dei Porti: tra evento televisivo e marketing territoriale

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

varie tipologie di pubblico e di operare successivamente per far sì che tali rapporti si mantengano saldi e positivi nel tempo. Per il continuo lavoro svolto al fine di instaurare una relazione diretta con i mezzi d’informazione, le relazioni pubbliche possono essere accostate secondo Kotler alla propaganda rispetto alla quale hanno però un campo d’intervento più ampio e strutturato. Prima la propaganda era inserita all’interno del piano di comunicazione come una leva a sé stante, successivamente ne è stato ridimensionato il peso e la propaganda è rimasta un’attività da considerare accessoria a quella svolta dalle relazioni pubbliche. Ciò che accomuna le due funzioni è la pressione sui mezzi di comunicazione con lo scopo di ottenere spazio editoriale gratuito che porti alla diffusione di informazioni su un prodotto, un’azienda, ecc., in una forma redazionale diversa dalla pubblicità, con una maggiore possibilità quindi di ottenere l’attenzione dei lettori. Un’importante differenza sta però nel fatto che il termine propaganda viene di solito riferito alla diffusione di idee e ideologie, un ambito diverso quindi da quello prettamente commerciale in cui operano le relazioni pubbliche. La definizione più sintetica di relazioni pubbliche è certamente “far bene e farlo sapere 7 ” che, oltre ad avere il pregio di essere breve, pone giustamente l’accento sul ruolo delle relazioni pubbliche nella diffusione verso l’esterno di informazioni sull’azienda. Manca però il necessario riferimento ai destinatari della comunicazione. In questa definizione, infatti, si dà rilievo al passaggio di notizie dall’azienda ai suoi pubblici, trascurando invece la fase successiva che consiste nell’ascolto del pubblico per coglierne reazioni ed eventuali risposte. Comune anche ad altre definizioni è l’attribuzione alle relazioni pubbliche del ruolo di intermediario tra l’azienda ed i suoi pubblici, il che comporta attivare un processo di partecipazione nei confronti di quanto è realizzato dall’azienda. Si tratta quindi 7 Roggero G. (1997), Le relazioni pubbliche, FrancoAngeli p.30; 19

Anteprima della Tesi di Paola Savona

Anteprima della tesi: L'Italia dei Porti: tra evento televisivo e marketing territoriale, Pagina 10

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze della Comunicazione

Autore: Paola Savona Contatta »

Composta da 135 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 880 click dal 04/09/2007.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.