Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il paesaggio agrario e le politiche paesaggistiche della regione Umbria

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

18 di soluzioni differenti da applicare da parte degli Stati in funzione delle proprie specifiche esigenze. Il campo di applicazione comprende i paesaggi terrestri, le acque interne e marine, e concerne sia i paesaggi che possono essere considerati eccezionali, sia i paesaggi della vita quotidiana sia i paesaggi degradati. Tale apertura di vedute spinge gli Stati a integrare il paesaggio nelle politiche di pianificazione del territorio, urbanistiche e in quelle a carattere culturale, ambientale, agricolo, sociale ed economico, nonché nelle altre politiche che possono avere un’incidenza diretta o indiretta sul paesaggio. Gli Stati sono chiamati a mobilitarsi per migliorare la conoscenza dei propri paesaggi sull’insieme del proprio territorio, l’analisi delle caratteristiche nonché le dinamiche e le pressioni che li modificano. Molta importanza viene data alla formazione ed educazione in campo paesaggistico e in particolare gli organi competenti sono invitati a formare degli specialisti nel settore della conoscenza e dell’intervento sui paesaggi e ad attivare programmi pluridisciplinari di formazione sulla politica, la salvaguardia, la gestione e la pianificazione del paesaggio destinati ai professionisti del settore pubblico e privato e alle associazioni di categoria interessate È prevista, infine, l'istituzione del Premio del Paesaggio del Consiglio d'Europa, da assegnare ad Autorità locali o regionali ovvero ad organizzazioni non governative che abbiano attuato politiche o misure esemplari e durevoli volte alla salvaguardia, gestione e pianificazione dei paesaggi. Tale Premio, che potrà anche avere solo carattere simbolico, sarà a carico del Consiglio d'Europa, organizzazione dotata di proprie risorse finanziarie e non a carico dei singoli membri. L'attuazione della Convenzione sarà seguita congiuntamente dai Comitati intergovernativi del Consiglio d'Europa competenti per le tematiche culturali ed ambientali.

Anteprima della Tesi di Simone Bartolini

Anteprima della tesi: Il paesaggio agrario e le politiche paesaggistiche della regione Umbria, Pagina 15

Tesi di Laurea

Facoltà: Agraria

Autore: Simone Bartolini Contatta »

Composta da 149 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 11466 click dal 29/04/2005.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile solo in CD-ROM.