Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

I Portali Web. Viaggio nella Rete A/R.

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

1. Il “Big Bang” virtuale 8 Dai Centri di Ricerca Xerox di Palo Alto (PARC) nasce, negli anni Ottanta, la “Desktop Metaphor”, la “metafora della scrivania”: lo schermo del Pc diventa come il ripiano di una scrivania virtuale, con le icone che rappresentano le funzioni dei vari software installati (ad esempio, l’icona del cestino dei rifiuti indica la funzione di eliminazione file, il foglio rappresenta l’editor di testi, ecc.). La metafora della scrivania sarà alla base del successo del computer Macintosh e, in seguito, del Sistema Operativo Windows 95, sviluppato, dall’allora piccola Microsoft di Bill Gates ed utilizzato sui primi Pc IBM del 1981. Lo sviluppo delle interfacce grafiche sarà determinante anche in seguito, negli anni Novanta, per la diffusione dell’uso di Internet. Mosaic, 4 creato da Marc Andreessen e commercializzato nel 1993, rappresenta il primo browser grafico per il web che permetteva di navigare in Rete come tra le pagine di un Ipertesto ricco di immagini. Nel 1995 la concorrente Microsoft immette sul mercato, integrandolo nel suo Sistema Operativo Windows, Internet Explorer. A questo punto l’espansione della Rete è inarrestabile. Basti pensare che soltanto nel 1993 il traffico Internet aumentò del 341%, 5 mentre recentemente è stato stabilito che, già a partire dal 1997, tale traffico dati stia raddoppiando ogni anno (ciò significa una crescita annua tra il 70% e il 150%). Bisogna comunque distinguere tra la crescita del traffico dati e la crescita della capacità della Rete. Recenti studi, 6 affermano che la crescita del traffico dati su Internet è di 2x all’anno mentre capacità di crescita della Rete è di 8x all’anno. Viene sfatato, quindi, con queste ricerche, un falso mito diffuso, e cioè che i collegamenti su Internet siano sempre congestionati. Questi stessi studi dimostrano come Internet sia ampiamente sottoutilizzata rispetto alle sue potenzialità e che la corsa alla Banda Larga non sarebbe necessaria per almeno altri dieci anni; anzi l’utilizzo della Rete, rispetto alla sua capacità di crescita, decresce nel tempo passando dal 25% del 1997 allo 0,1% del 2001. In questo settore però subentrano enormi interessi

Anteprima della Tesi di Cristina Fois

Anteprima della tesi: I Portali Web. Viaggio nella Rete A/R., Pagina 6

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze della Comunicazione

Autore: Cristina Fois Contatta »

Composta da 137 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3042 click dal 13/04/2005.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.