Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'intervento della Forza Multinazionale in Libano nel 1982

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

VI del 1984, resta tuttavia da conseguire la liberazione dalle forze di occupazione e la convivenza pacifica tra le comunità. L’obiettivo del terzo capitolo è quindi quello di valutare tanto complessivamente quanto particolarmente, il successo o viceversa il fallimento della Forza Multinazionale nella sua duplice manifestazione. Serve necessariamente un supporto teorico specifico delle operazioni di mantenimento della pace: difatti, attraverso nozioni chiave della Teoria del Peacekeeping (modalità di organizzazione e implementazione dell’operazione, potere, autorità, uso della forza, per citarne alcuni) è possibile individuare i presupposti favorevoli al buon esito di simili interventi, e stabilire quindi la misura in cui in entrambe le occasioni, la Forza Multinazionale è stata messa nelle condizioni adatte per un intervento efficace; in particolare, è opportuno sottolineare il fatto che la Forza Multinazionale in Libano agisce al di fuori del quadro politico-giuridico delle Nazioni Unite, con tutte le conseguenze che possono derivarne soprattutto in termini di credibilità ed imparzialità. Dopodiché si procede alla valutazione dell’impatto socio-politico scaturito da ogni singolo intervento: in particolare, volendo tenere conto dell’evoluzione subita nel corso della seconda missione circa l’immagine che i contingenti proiettano di sé, il giudizio si intende distribuito su due presunte fasi (il bombardamento del settembre 1983 sui villaggi dello Shuf segna concretamente la svolta). Un’analisi rigorosa non può a questo punto trascurare gli effetti di lungo periodo riconducibili all’esperienza di peacekeeping del biennio 1982-1984: si intende verificare il consolidamento o meno di certe tendenze innescate dal binomio Forza Multinazionale-diplomazia statunitense. Storicamente decisivo per la Repubblica è l’Accordo di Taif del 1989, capace di sedare quattordici anni di guerra civile, e soprattutto di accogliere le istanze di protesta contro il Patto Nazionale: quest’ultimo è infatti ritenuto obsoleto, ma si può veramente affermare l’avvento di una nuova struttura socio-politica?

Anteprima della Tesi di Monia Martini

Anteprima della tesi: L'intervento della Forza Multinazionale in Libano nel 1982, Pagina 6

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Monia Martini Contatta »

Composta da 307 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3113 click dal 14/04/2005.

 

Consultata integralmente 14 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.