''Ma dove stanno i riti, professoressa?''. Interazione ed eventi esplicativi in contesti scolastici.

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

5 l’italiano rappresenta una lingua seconda e quindi, oltre ad essere obiettivo d’apprendimento è anche lingua veicolare per acquisire contenuti non linguistici (Coonan 2002). Si presume, quindi, che essi incontrino più difficoltà nella pratica didattica giacché la loro competenza linguistico- comunicativa in una lingua/cultura differente dalla loro è (o ci si aspetta che sia) inferiore rispetto a quella di un alunno/parlante nativo. In un contesto scolastico di L2, la comprensibilità dell’input è fondamentale per due motivi: a) perché lo studente possa apprendere i contenuti presentatigli; b) perché lo studente cresca linguisticamente. Tuttavia, come hanno rilevato alcuni studi in cui si mette in discussione la teoria di Krashen (1982 e 1985), una semplificazione dell’input programmata in modo unilaterale non basta a costruire nuove conoscenze linguistiche e di contenuti. Il parlante non nativo deve, invece, avere la possibilità di negoziare costantemente nel corso di scambi conversativi, all’interno dei quali gli interlocutori (nativi e non nativi) mettono in atto una serie di strategie e tattiche per comprendere ed essere compresi (Long 1983). Anche Tsui (1995), Pozzo (c.s.) e Zorzi (2003a) che esaminano la spiegazione nella classe di lingua straniera e in quella di L2, ritengono che all’interno di questi contesti l’interazione sia fondamentale, poiché il discente che apprende contenuti linguistici e non, in una seconda lingua, oltre a partecipare alla costruzione delle conoscenze, ha più possibilità di chiedere chiarimenti e di verificare l’esatta comprensione del messaggio dell’insegnante. Nel primo capitolo, La spiegazione, si cerca innanzitutto di definire con più precisione il fenomeno comunicativo che affrontiamo in questa sede. La spiegazione vista non solo nell’ambito scolastico, ma anche in un contesto quotidiano, poiché prima che nella classe essa si presenta soprattutto fuori da essa. Consideriamo, in seguito, l’evento esplicativo a scuola, sulla base di studi e teorie come, per esempio, Sbisà (1989); Tsui

Anteprima della Tesi di Paola Manganaro

Anteprima della tesi: ''Ma dove stanno i riti, professoressa?''. Interazione ed eventi esplicativi in contesti scolastici., Pagina 5

Tesi di Laurea

Facoltà: Lingue e Letterature Straniere

Autore: Paola Manganaro Contatta »

Composta da 186 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1594 click dal 14/04/2005.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.