Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Le concentrazioni nel settore ICT: una analisi dei prezzi pagati da Tiscali

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

3 Tale metodo si basa sull’attualizzazione dei Flussi di cassa futuri, i quali vengono individuati attraverso l’applicazione di un multiplo di mercato utilizzato nel settore all’attuale livello di Cash Flow, ad un tasso di sconto molto elevato denominato “Hurdle rate”, il quale prende in considerazione il rischio dell’operazione dovuto alla scarsa liquidità dell’investimento e all’intervento degli stessi Venture Capital nella gestione dell’impresa oggetto. Il resto del capitolo si basa principalmente sullo sviluppo di metodi di valutazione che desumono il valore dell’impresa dai prezzi espressi nel mercato, ovvero sui “Multipli di mercato”, i quali, sin dall’inizio, sono risultati essere i più utilizzati nella prassi professionale in quanto in grado di attribuire un valore anche alle aziende strutturalmente in perdita come appunto la tipologia di imprese oggetto della Tesi. A tal fine ci si sofferma particolarmente su quattro multipli principali, in particolare, sull’Enterprice Value/EBIT (EV/EBIT), sull’Enterprice Value/EBITDA (EV/EBITDA), sull’Enterprice Value/Sales (EV/Sales) e, infine, sul Price to Book Value (P/BV). Inoltre, con particolare riferimento alle aziende del settore ICT, alla luce dei deludenti risultati forniti dall’utilizzo di tali metodologie, sono venute nel tempo a svilupparsi nuove tecniche di valutazione le quali prescindono dalla considerazione delle dirette variabili contabili quali, Utili, Patrimonio Netto, Fatturato ecc.. In particolare ci si riferisce ai c.d. “Moltiplicatori Empirici” applicati su grandezze operative quali, il numero totale di clienti, il numero di sottoscrittori attivi, il valore attribuito ad ogni singola transazione o ad ogni miglio cablato ed altri ancora. Proseguendo con la lettura del capitolo ci si sofferma invece sulla valutazione della componente intangibile di tali imprese, la quale, risulta avere

Anteprima della Tesi di Stefano Marsilii

Anteprima della tesi: Le concentrazioni nel settore ICT: una analisi dei prezzi pagati da Tiscali, Pagina 3

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Stefano Marsilii Contatta »

Composta da 303 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2015 click dal 19/04/2005.

 

Consultata integralmente 7 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.