Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Le concentrazioni nel settore ICT: una analisi dei prezzi pagati da Tiscali

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

5 Un’ulteriore condizione fondamentale affinchè l’acquisizione generi valore per gli azionisti è che però le “sinergie attese non vengano pagate” e, quindi, non “scontate” nel prezzo, altrimenti, chi acquista, non creerebbe valore. A questo punto si individuano le principale fonti di maggior valore economico le quali possono essere raggruppate rispettivamente nelle categorie di “incrementi di efficienza” e conseguente riduzione dei costi complessivi, “potere di mercato” e possibilità di imporre prezzi superiori ai concorrenti, maggiore “crescita del volume di vendita” e minore variabilità dei risultati e conseguente “riduzione del grado di rischio” associato. Una volta individuate le principali fonti di maggior valore economico, nel caso in cui si stia effettuando la valutazione di un’acquisizione, esistono tre fattori che vengono considerati in dettaglio considerati in quanto costituenti le conseguenze di maggiore rilievo prodotte da un’operazione e sono: ƒ un effetto differenziale di “quantità”, in termini di flussi di risultati incrementali che si produrranno in capo all’acquirente in seguito all’operazione; ƒ un effetto differenziale di “qualità”, in termini di profilo di rischio dell’acquirente; ƒ un effetto differenziale sulla “capacità di ottenere credito”, che si manifesta quando il profilo di rischio conseguente all’integrazione delle attività dell’impresa target e di quelle dell’acquirente consente di aumentare la leva finanziaria. Effettuando un’estensione di tale classificazione possiamo introdurre la c.d. “Teoria della stratificazione del valore”, la quale si prepone appunto l’obiettivo di individuare gli effetti generati dall’acquisizione in termini di aumento dei “flussi incrementali”.

Anteprima della Tesi di Stefano Marsilii

Anteprima della tesi: Le concentrazioni nel settore ICT: una analisi dei prezzi pagati da Tiscali, Pagina 5

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Stefano Marsilii Contatta »

Composta da 303 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2015 click dal 19/04/2005.

 

Consultata integralmente 7 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.