Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Riforme e conomiche e servizi sociali nel sudafrica post-apartheid: l'accesso all'acqua

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

11 all’allacciamento idrico e sfratti. A tali provvedimenti, che si inseriscono all’interno di una situazione sociale critica e potenzialmente esplosiva, la comunità ha reagito portando avanti azioni di resistenza e riappropriazione della risorsa acqua. Nell’ultima parte della tesi abbiamo analizzato le dinamiche di protesta e le forme di azione e organizzazione politica nate in risposta alle politiche del governo e in particolare al “giro di vite” imposto dalla municipalità di Cape Town sul pagamento dei servizi idrici. Nella conclusione, infine, tali forme di organizzazione politica vengono considerate all’interno della più vasta categoria dei cosiddetti “nuovi movimenti sociali”, le cui aspirazioni esprimono il bisogno mai sopito di giustizia sociale dei diseredati sudafricani e dei poveri del mondo. L’accesso all’acqua rappresenta quindi il punto di vista che abbiamo scelto per raccontare gli ultimi anni di storia sudafricana. L’acqua, il suo spreco e la sua mancanza, ben simboleggiano le perduranti ineguaglianze della società sudafricana. Di tutto ciò tratteremo più approfonditamente all’interno della tesi, qui ci basti rimandare alla sezione fotografica in appendice, sfogliando la quale si può vedere come tuttora per il ricco, ancora nella sua quasi totalità bianco, l’acqua sia generalmente indicativa di agio, venga cioè associata a piscine, spiagge, irrigazione dei giardini e acqua in bottiglia e come d’altra parte per la maggioranza nera povera l’accesso all’acqua sia una battaglia per la sopravvivenza. Nella convinzione che lo studio della storia e della politica locale non possa sottrarsi dal condurre un’analisi del contesto globale in cui essa si trova innegabilmente inclusa, all’inizio della ricerca abbiamo considerato le politiche dell’acqua su scala mondiale, quali hanno preso forma negli ultimi trenta anni, cercando di capire in che grado esse abbiano influenzato la realtà locale sudafricana. Fare ciò da una parte si è rivelato fondamentale per cogliere i legami tra contesto globale e realtà locale e dall’altra per intuire che i modelli emersi dallo studio della realtà locale, pur nella loro specificità, possono essere utili nell’approfondimento di trends generali e di altre realtà particolari. Al fine di delineare il quadro mondiale dell’accesso all’acqua e di approfondire lo studio delle politiche che vi sono sottese, abbiamo analizzato i summits dell’ONU sull’ambiente e le conferenze sull’acqua

Anteprima della Tesi di Antonio Senta

Anteprima della tesi: Riforme e conomiche e servizi sociali nel sudafrica post-apartheid: l'accesso all'acqua, Pagina 9

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Antonio Senta Contatta »

Composta da 130 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2498 click dal 22/04/2005.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.