Flessibilità e precarietà: storie di lavoro atipico

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

17 1.2 La postmodernità La nostra contemporaneità può essere identificata anche con il nome di postmoderno che matura entro il movimento degli anni Sessanta e sviluppata successivamente negli anni Ottanta 7 . Il termine postmoderno, letteralmente, non riguarda una determinazione temporale ma è evocativo ed indeterminato. Il postmoderno è comunque legato all’esperienza di una rottura o di una crisi. Il progetto postmoderno è rimasto incompiuto, abbandonato, dimenticato a causa del capitalismo nel quale il dominio del soggetto sugli oggetti non si accompagna né ad una maggiore libertà né ad un miglioramento dell’educazione. Il successo è l’unico criterio di giudizio che crea delegittimazione, non universalità. È la fine delle grandi narrazioni: cristianità, progresso, finalità della storia. In breve, il postmoderno è caratterizzato dal declino del mito dell’uno. Il disfacimento dell’intero lascia spazio alla pluralità, al frammento, alla contaminazione e alla deriva. 8 D’altra parte “post” indica semplicemente un dopo. Il dopo in quanto tale non denota alcunché 9 : è il bastone da ciechi degli intellettuali. “Si tratta di una mezza diagnosi, che si limita a stabilire che non possiamo più servirci del vecchio apparato concettuale. In ciò si nasconde la pigrizia intellettuale perché il compito dell’intellettuale è quello di sviluppare concetti con l’aiuto dei quali la società e la politica possono riorganizzarsi e ridefinirsi” 10 . 7 S.Natoli, “Progresso e catastrofe”, Marinotti , Roma 1999 8 J.F Lyotard, “Il postmoderno spiegato ai bambini”, Feltrinelli , Milano 1989 9 U.Beck ,“Libertà o capitalismo”, Carocci, Roma 2001 10 ibidem cit.pag.19

Anteprima della Tesi di Sara Bedon

Anteprima della tesi: Flessibilità e precarietà: storie di lavoro atipico, Pagina 13

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze dell'Educazione

Autore: Sara Bedon Contatta »

Composta da 143 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 22196 click dal 28/04/2005.

 

Consultata integralmente 39 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.