Artisti e mercati del lavoro: dinamiche occupazionali

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

11 sintesi tra anima del mondo e materia: l'intuizione, il colpo di genio, l'ispirazione, è infatti uno dei momenti più alti di quella intelligenza della natura che si manifesta in ogni cosa, tale da permettere di dominare la materia e farne scaturire, in essa, quell'intelligenza non consapevole che normalmente rimane celata”. Anche Benedetto Croce (1866-1952), occupandosi di estetica, parla dell’intuizione come potere proprio dell’arte, in grado di assumere la forma autonoma di autocoscienza, attraverso la fantasia che si esprime nella produzione di immagini, per le quali è irrilevante l'essere o no reali. Il tema della fantasia lo ritroviamo in Freud, secondo cui l’artista ha le capacità di sublimare i suoi scopi irrealistici in idee raggiungibili rivolgendosi al mondo della fantasia e riprendendo il filo di Platone associa la creazione di una opera d’arte ad una genesi magica, e delinea la figura dell’artista come colui che, dotato di téchne, ispirato dalle Muse cade in una divina follìa (o estasi) che lo avvicina alla sfera della creazione, e quindi del divino. “L'arte è per noi inseparabile dalla vita: diventa arte-azione e come tale è sola capace di forza profetica e divinatrice” dice il futurista F.T. Martinetti (1876-1944). Ma sarà forse per l’attribuzioni di poteri divinatori e rivelatori che oggi l’artista sebbene rivalutato e reso più reale è nella nostra cultura ancora appartenente alla sovrastruttura sociale, costringendo l’artista ad assumere una veste trascurabile, e non di mero valore aggiunto allo sviluppo sociale.

Anteprima della Tesi di Giovanna Parente

Anteprima della tesi: Artisti e mercati del lavoro: dinamiche occupazionali, Pagina 7

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Giovanna Parente Contatta »

Composta da 176 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1469 click dal 09/05/2005.

 

Consultata integralmente 7 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.