Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'attività consultiva delle commissioni nel procedimento legislativo

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

9 devono essere sempre richiesti ad alcune commissioni in relazione alle specifiche competenze loro assegnate. I pareri vincolanti costituiscono delle vere e proprie «forche caudine» 4 in grado di «rallentare, condizionare o addirittura bloccare l'approvazione» del progetto di legge: quando una commissione esamina un progetto di legge in sede legislativa o redigente, se essa non attende questi pareri e non si adegua al loro contenuto, il progetto medesimo è sottratto alla sua competenza e rimesso all'Assemblea (art. 93 reg. Cam.; art. 40 reg. Sen.). Diversamente accade, come si avrà modo di vedere, nel procedimento in sede referente, ove la conclusione dell'iter procedurale può attuarsi a prescindere dall'acquisizione dei pareri, i quali non assumono mai carattere vincolante. Sicché, gli apporti della commissione 4 Cfr. Massai A., Dentro il Parlamento, Milano 1996.

Anteprima della Tesi di Massimo Marciano

Anteprima della tesi: L'attività consultiva delle commissioni nel procedimento legislativo, Pagina 5

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Massimo Marciano Contatta »

Composta da 203 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1722 click dal 18/05/2005.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.