Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il concetto di sviluppo sostenibile nell'analisi regionale: il caso dell'area orientale di Napoli

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Capitolo I 14 Nel 1991, con la pubblicazione de "Oltre i limiti dello sviluppo" il MIT, più che aggiornare il testo iniziale, è giunto a nuove conclusioni circa la posizione della società umana fino a quel punto. Infatti, molti flussi di risorse e di inquinamento sono cresciuti oltre i rispettivi limiti sostenibili, a dispetto dei miglioramenti delle tecnologie, della maggiore consapevolezza e delle più severe politiche ambientali. Le tre conclusioni tratte dal primo Rapporto mantengono il loro valore, ma occorre rafforzarle e riformularle nel seguente modo: 1a. L'impiego di molte risorse essenziali e la produzione di molti tipi di inquinanti da parte dell'umanità hanno già superato i tassi fisicamente sostenibili. In assenza di significative riduzioni dei flussi di energia e di materiali, vi sarà, nei prossimi decenni, un declino incontrollato della produzione industriale, del consumo di energia e della produzione di alimenti pro-capite; 2a. Questo declino non è inevitabile. Per non incorrervi sono necessari due cambiamenti. Il primo è una revisione complessiva delle politiche e dei modi di agire che perpetuano la crescita della popolazione e dei consumi materiali. Il secondo è un drastico, veloce aumento dell'efficienza con la quale materiali ed energia vengono usati; politica collocabile tra l’inizio degli anni ‘60 e la seconda metà degli anni ‘70. La critica principale si fonda soprattutto sulla staticità del modello previsionale adottato che non considera le nuove

Anteprima della Tesi di Maria Luisa Randi

Anteprima della tesi: Il concetto di sviluppo sostenibile nell'analisi regionale: il caso dell'area orientale di Napoli, Pagina 10

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Maria Luisa Randi Contatta »

Composta da 249 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5868 click dal 24/03/2006.

 

Consultata integralmente 9 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.