Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L' irrigazione con acque reflue urbane depurate: indagine sperimentale sulla microirrigazione di colture ortive

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

- 8 - Il settore agricolo, secondo stime dell’IRSA-CNR (1999) assorbe circa il 60% dei consumi idrici totali ed inoltre rispetto ad altri usi, in particolare civile (circa il 15%) ed industriale (25 %), richiede una qualità dell’acqua inferiore. Una minore conflittualità si avrebbe sfruttando in modo opportuno risorse idriche alternative, quali le acque reflue urbane trattate. In Italia più di 4000 ha di colture sono irrigate con acque reflue trattate, la maggior parte di esse vengono utilizzate nelle zone centro meridionali a causa della poca disponibilità idrica. In Italia, il volume di acque reflue potenzialmente utilizzabili è di rilevante entità e in continuo aumento essendo pari a un’elevata e crescente parte delle acque erogate per uso civile. L’acqua erogata per usi civili, e restituita dai sistemi fognari, ammonta ad una frazione considerevole dei quantitativi oggi utilizzabili per scopi irrigui: circa il 29% a livello nazionale, con una punta del 116% nell’Italia centrale (dove gli usi irrigui sono meno rilevanti), come mostra la Tabella 2.2. Tabella 2.2 – Acqua utilizzabile per l’agricoltura e acque reflue potenzialmente disponibili Risorse utilizzabili a scopo irriguo (hm3/anno) Acqua erogata per uso civile (hm3/anno) Acqua erogata/Risorse irrigue (%) Nord 13.470 2.855 21 Centro 970 1130 116 Sud 3.506 1274 36 Isole 2.191 539 25 Italia 20.137 5798 29 Fonte: Un futuro per l’acqua in Italia, CNR, 1999 Indagini effettuate in alcuni regioni meridionali hanno evidenziato che il volume di acque reflue utilizzabili è pari a circa 250-300 milioni di metri cubi per la Sicilia e la Puglia e di oltre 100 milioni di metri cubi per la Sardegna (Barbagallo et al., 2001). Riutilizzando una parte di acqua destinata alle utenze civili, si potrebbero coprire fabbisogni agricoli di rilevante importanza per l’irrigazione di molte aree irrigue attrezzate ma non irrigate o irrigate in modo inadeguato. Le rilevanti risorse finanziarie impegnate in Italia nella realizzazione di reti fognanti e impianti di depurazione, soprattutto ai fini della tutela dei corpi idrici recettori superficiali e sotterranei, consentono di disporre

Anteprima della Tesi di Alfredo Crisafulli

Anteprima della tesi: L' irrigazione con acque reflue urbane depurate: indagine sperimentale sulla microirrigazione di colture ortive, Pagina 8

Tesi di Laurea

Facoltà: Agraria

Autore: Alfredo Crisafulli Contatta »

Composta da 104 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2164 click dal 29/05/2006.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.