Caratterizzazione di malte di interesse archeologico: il caso studio del Rione Terra di Pozzuoli

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

6 andando così ad arricchire la conoscenza della tecnologia delle costruzione di epoche passate, ancora in grado di sorprenderci per la sua modernità. 1.3 cenni storici RIONE TERRA- POZZUOLI (Na) Pozzuoli nasce prima come città greca e poi si sviluppa sotto la dominazione dei Romani. Le informazioni del periodo greco sono comunque poche e frammentarie: la città sarebbe stata fondata nel 530 a.C. da un gruppo di esuli di Sami scappati al governo tirannico che si era instaurato nella città. All’insediamento diedero il nome di Dicearchìa (“città del giusto governo”). La scarsità di notizie porta a supporre che l’insediamento samio sia stato di poca durata, infatti la colonia non avrebbe mai raggiunto lo statuto di città, data anche la mancanza di monetazione propria. Il regime tirannico di Aristodemo pose fine al sua sviluppo fino a quando i Romani non si interessarono alla zona durante la seconda Guerra Punica, insediandovi inizialmente un porto e, successivamente, instaurandovi la colonia di Puteoli nel 194 a.C., primo nucleo dell’odierna Pozzuoli. Sotto la dominazione romana l’iniziale insediamento portuale si sviluppò fino a diventare un’importante colonia, fondamentale dal punto di vista commerciale e strategico data la sua posizione.

Anteprima della Tesi di Carlotta Mancusi

Anteprima della tesi: Caratterizzazione di malte di interesse archeologico: il caso studio del Rione Terra di Pozzuoli, Pagina 4

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali

Autore: Carlotta Mancusi Contatta »

Composta da 77 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1352 click dal 22/01/2007.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.