La pianificazione territoriale di coordinamento in Italia. Un'analisi comparativa sui piani provinciali.

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

1 Introduzione In questa tesi, l’interesse principale è rivolto allo studio della pianificazione intermedia in Italia, con particolare attenzione per alcuni piani di coordinamento provinciale. L’analisi è sviluppata tramite l’utilizzo di tabelle descrittive e qualitative relative a diversi aspetti della pianificazione di ambito provinciale. Le ragioni di alcune caratteristiche sono ricercate nella legislazione sia nazionale sia regionale, mentre si è valutata anche la posizione dell’Unione Europea. Tra le principali ragioni che hanno motivato il tema di tesi, si indica l’emergere di forme innovative di piani urbanistici all’indomani della riforma dell’ordinamento delle autonomie locali, sancita con l’entrata in vigore della legge nazionale del 8/06/1990, n. 142. In primo luogo, è infatti evidente l’importanza che in un futuro ormai prossimo assumerà la pianificazione di livello provinciale soprattutto per quanto riguarda: la gestione e la scelta delle linee guida per gli interventi di tutela, conservazione e sviluppo sostenibile degli habitat naturali; la necessità di realizzare interventi di pianificazione che portino alla gestione delle problematiche in campo idrico, idrogeologico, idraulico-forestale, di consolidamento del suolo e di regimentazione delle acque; la possibilità, sempre in campo ambientale, di istituire parchi e riserve naturali; la possibilità, non utopistica, di accedere tramite i piani territoriali di coordinamento provinciale (come sigla, PTCP), e strumenti correlati, alla partecipazione ai programmi europei di sviluppo rurale; l’opportunità di approfondire la natura di un ente che pianifica e programma le linee di sviluppo in concertazione con i comuni, ma che allo stesso tempo recepisce le direttive dell’amministrazione regionale centrale, trasferendole agli enti locali municipali; l’importanza di una giusta dimensione, nella pianificazione a livello sovracomunale, di un disegno omogeneo, per interventi di pubblica utilità, come strade, poli tecnologici, 1

Anteprima della Tesi di Marco Idda

Anteprima della tesi: La pianificazione territoriale di coordinamento in Italia. Un'analisi comparativa sui piani provinciali., Pagina 1

Laurea liv.I

Facoltà: Agraria

Autore: Marco Idda Contatta »

Composta da 103 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4415 click dal 30/01/2007.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.