Skip to content

Dal multilinguismo al translinguismo: verso l'idea di una nuova Europa

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
  6 Roma 12 , col quale nasceva  la Comunità Economica Europea (CEE). Contemporaneamente un altro accordo  fu  firmato a Roma per  incoraggiare alla cooperazione nell'uso dell'energia atomica sotto  l'organizzazione  della  Comunità  Europea  dell'Energia  Atomica  (EURATOM),  che  fu  più  avanti  assimilata  dalla  Comunità  Europea. I firmatari dello storico accordo furono: Christian Pineau per conto della Francia, Joseph Luns per i  Paesi Bassi, Paul Henrii  Spaak per  il Belgio,  Joseph Bech per  il  Lussemburgo, Antonio  Segni per  l'Italia e  Konrad  Adenauer  per  la  Repubblica  Federale  di  Germania.  I  Trattati  furono  ratificati  dai  Parlamenti  Nazionali nei mesi seguenti ed entrarono  in vigore  il primo Gennaio del 1958. Nel preambolo del trattato  della Comunità Economica Europea possiamo leggere che gli Stati firmatari erano: "determinati a gettare le  fondamenta  di  un'unione  sempre  più  stretta  tra  i  popoli  europei".  In  questo  modo,  gli  stati  membri  affermarono  nello  specifico  di  voler  perseguire  il  risultato  di  una  progressiva  integrazione  politica.  Per  meglio  dire,  la  nuova  istituzione  era  un'unione  doganale.  Di  conseguenza,  la  CEE  iniziò  ad  essere  comunemente conosciuta come "Mercato Comune".  Il Trattato di Roma cercò di fare  in modo che  i Paesi  stabilissero relazioni l'uno con l'altro in modi differenti basati sul sovranazionalismo 13 . Ciò creò un sistema  di  governo  europeo  basato  sull'idea  che  i  Paesi  dovessero  passare  oltre  la  sovranità 14   su  determinate  questioni e che questo  li avrebbe aiutati ad ottenere ciò che non possono ottenere da soli.  I suoi autori  idearono due nuovi meccanismi per arrivare a questo:  il primo  fu una Commissione Europea che avesse  alcuni  dei  poteri  di  un  governo  nazionale;  il  secondo  fu  l'idea  di  un  sistema  di  Voto  a Maggioranza  Qualificata (QMV, dall'inglese Qualified Majority Voting), il ché equivale a voler dire che non tutti i membri  dovevano  essere  d'accordo  su  una  certa  politica  affinché  questa  fosse  autorizzata.  Era  un'innovazione  poiché  fino al 1958  i governi degli  stati membri erano  sempre  stati definitivamente  responsabili di ogni  decisione  riguardante  gli  affari  del  proprio  Paese.  Ovvero  esercitavano  quello  che  era  il  loro  diritto  di  sovranità.  Dal  1958,  i  governi  nazionali  hanno  accettato  di  trasferire  il  potere  decisionale  su  molti  argomenti alle istituzioni dell'UE. Gli stati membri, comunque, mantengono il potere attraverso il Consiglio  Europeo.  Ciò  significa  che  non  è  un  vero  governo  sovranazionale,  ma  un  incrocio  tra  quest'ultimo  e  un'organizzazione  internazionale come quella delle Nazioni Unite,  in cui stati sovrani arrivano  insieme ad  accordi per fare le cose allo stesso modo, ma senza perdere la propria sovranità in alcun campo. La storia  dell'Unione  Europea  è  il  risultato  di  importanti  eventi  che  hanno  radicalmente  cambiato,  nel  tempo,  la  forma originale di questa  stessa organizzazione. Nella  tabella  seguente 15  abbiamo  riportato  le  tappe più  significative della vita dell'Unione Europea, dal giorno della sottoscrizione del Trattato di Roma fino all'anno  corrente:  1958: Entra  in vigore  il Trattato di Roma. Walter Hallstein è  il primo Presidente della CEE, Louis Armand  quello dell'EURATOM.  1962:  Il Consiglio adotta  le prime quattro norme per  il mercato comune dell'agricoltura,  la prima norma  finanziaria *and regulation governing competition*.  1963:  La  Francia  e  la  Repubblica  Federale  di  Germania  firmano  a  Parigi  un  Trattato  d'Amicizia  e  Cooperazione (Trattato di Elysée). A Yaounde viene sottoscritta  la Convenzione di associazione tra  la CEE,  17 Stati Africani ed il Madagascar. (Convenzione di Yaounde).  1965:  Firmato  l'accordo  di  fusione  tra  i  comitati  esecutivi  delle  tre  Comunità  Europee  (CECA,  CEE,  EURATOM).  1967:  Il  Trattato  di  Fusione  dell'8  Aprile  1965  entra  in  vigore.  E'  Jean  Rey  il  primo  Presidente  di  Commissione delle tre Comunità (CECA, CEE, EURATOM). 
Anteprima della tesi: Dal multilinguismo al translinguismo: verso l'idea di una nuova Europa, Pagina 4

Preview dalla tesi:

Dal multilinguismo al translinguismo: verso l'idea di una nuova Europa

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

Traduttore: Maurizio Camerini
  Tipo: Traduzione
  Anno: 2006-07
  Università: Università degli Studi di Salerno
  Facoltà: Lingue e Letterature Straniere
  Corso: Lingue e letterature moderne euroamericane
  Relatore: Bruna Di Sabato
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 56

Questo documento è una traduzione dall'originale:

"From multilingualism to translingualism: towards the idea of a new Europe"

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

cultura europea
dal multilinguismo al translinguismo
diversità culturale
diversità culturale in europa
eredità linguistica
europa multilingue
europa translingue
interculturalismo
interlinguismo
lingua franca
lingue europee
multilinguismo
politiche linguistiche
stati uniti d'europa
translinguismo

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi