La comunicazione del brand nell'era del Web 2.0

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

V comunità tipicamente postmoderno, condividendo con altri la passione per il brand. Successivamente si danno alcune indicazioni circa la gestione di una comunità brandizzata, al fine di dimostrare come l’approccio alla sua creazione possa essere diverso da caso a caso vengono analizzate tre brand community: Vodafone Lab, Thun Club e la community di Pampers. Dopo aver descritto come ascoltare, dialogare e istaurare un legame con il consumatore sfruttando le opportunità offerte dal Web 2.0, il quarto capitolo spiega come coinvolgere il consumatore in Rete nella co-creazione del valore, mettendo a frutto le sue competenze. Partendo dalla consapevolezza del ruolo centrale che oggi assume il consumatore, si spiega come coinvolgerlo nella generazione delle idee e nella fase di sviluppo del prodotto, nelle attività di comunicazione e marketing e nella produzione di offerte personalizzate presentando alcuni esempi concreti. Il capitolo si conclude con la presentazione di un interessante e recente case history: il progetto “Ne mulino che vorrei” di Mulino Bianco, la prima piattaforma italiana di condivisione delle idee tra i consumatori. La tesi si conclude con alcune riflessioni e considerazione sul fenomeno del Web 2.0 e le sue implicazioni nella comunicazione del brand, in base a quanto emerso dalle sette interviste fatte a testimoni qualificati quali professionisti, giornalisti, professori, esperti di comunicazione, marketing e new media.

Anteprima della Tesi di Dalila Piccoli

Anteprima della tesi: La comunicazione del brand nell'era del Web 2.0, Pagina 5

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Scienze della Formazione

Autore: Dalila Piccoli Contatta »

Composta da 251 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 12058 click dal 16/04/2010.

 

Consultata integralmente 28 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.