Skip to content

Le rapport entre la perception de l'étranger et les médias

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
Bettanello Valentina LE RAPPORT ENTRE LA PERCEPTION DE L’ÉTRANGER ET LES MEDIAS. 14 politique des rØunions familiales7, qui est devenue de plus en plus importante au fil du temps, les femmes et les enfants ont rejoint leurs hommes pour maintenir l unitØ familiale et, certaines fois, ils ont crØe ici en Italie de nouveaux noyaux familiaux. Une derniŁre observation concerne le solde dØmographique. Le tableau montre une prØsence des immigrØs dans le territoire qui augmente jusqu en 2007, mais qui s est rØduite au cours de l annØe 2008. ParallŁlement, le solde dØmographique diminue pendant la mŒme pØriode de temps aprŁs une tendance la croissance des annØes prØcØdentes. Certainement la composante migratoire n est pas le seul facteur qui a contribuØ cette rØduction, mais les donnØes statistiques semblent suggØrer une relation entre les deux phØnomŁnes. L ORDONNANCE DU MAIRE e mois de novembre de 2007 a vu dØbuter une « pØriode de notoriØtØ » pour Cittadella, une pØriode qui se poursuit de fa on moins visible encore aujourd hui. AprŁs une sØrie d interventions8 concernant la sØcuritØ du territoire municipal, le maire Ømet une ordonnance9 qui Øtablie une relation entre la concession de la rØsidence aux Øtrangers et leur revenu. Pour justifier cet acte le maire dit qu Cittadella, sur 19.900 habitants, 1.423 sont Øtrangers, surtout Roumains (416) et continue en disant que, au cours des derniers mois, sur 100 demandes de rØsidence, 80 viennent des immigrØs. D ici le syndrome de l invasion10, de l assaut aux murs. partir de cette ordonnance, premier cas dans la rØgion, un grand dØbat s est dØveloppØ sur le plan public. Au- del des associations pour les droits des immigrØs, beaucoup de doutes sont nØs propos de la constitutionalitØ de cette intervention. Le procureur de Padoue a ouvert une enquŒte sur l ordonnance et il a expliquØ son choix rappelant qu il y a une nette division des pouvoirs et 7 “Les étrangers résidents en Italie qui ont un permis de séjour pour travail, pour asile politique, pour des raisons d’étude, religieuses ou familiales, peuvent garder ou racheter l’unité familiale”. http://poliziadistato.it/articolo/219-Ricongiungimento_familiare 8 Ces interventions concernaient: l’augmentation de la surveillance urbaine (objectif un agent pour 1000 habitants), équipements de vidéosurveillance, rondes nocturnes organisées par des volontaires, interdiction de consommation de boissons alcooliques dans les zones publiques, interdiction de camping dans les zones publiques et privées. 9 Ordonnance n. 258 R.P. n.1830, 16.11.2007. 10http://archiviostorico.corriere.it/2007/novembre/18/Senza_reddito_niente_diritto_residenza_co_9_0711180 82.shtml L
Anteprima della tesi: Le rapport entre la perception de l'étranger et les médias, Pagina 8

Preview dalla tesi:

Le rapport entre la perception de l'étranger et les médias

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Valentina Bettanello
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2009-10
  Università: Università degli Studi di Padova
  Facoltà: Lingue straniere per la comunicazione internazionale
  Corso: Lingue straniere per la comunicazione internazionale
  Relatore: Donatella Schmidt
  Lingua: Francese
  Num. pagine: 194

Questa tesi è disponibile nelle seguenti traduzioni:

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

immigrazione
immigrazione e mass media
immigrzione a cittadella
intervista discorsiva
intervista sociologica
ordinanza di bitonci
percezione dello straniero
rapporto percezione della realtà e mass media
ricerca qualitativa
teoria dei mass media

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi