Il romanzo secentesco e i suoi generi testuali: analisi del "Cordimarte" di G. Artale

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

La lirica del classicismo romano: si presenta come valida alternativa al marinismo. Il suo fine è la ricerca di una valenza etica per la poesia; il suo stile è grave e si richiama ai classici; il linguaggio è biblico e ciò che viene trasmesso amore per la virtù, i valori civili e la conoscenza, vista come unico 17 oggetto poetabile. Tra i rappresentati di questa tendenza vi è il Chiabrera. La poesia arcadica: più ancora del classicismo romano, la poesia arcadica si semplicità e la 18 tradizione classica; il distacco da impegno civile e sociale e purezza della lingua. La poesia filosofica: massimo esponente di questo genere letterario è Tommaso Campanella il quale riesce ad attuare un ottimo connubio tra filosofia e poesia. Questa è canto di verità e conoscenza attraverso la magia del ritmo e della voce. In Campanella prevale invece il plurilinguismo simile a quello dantesco: impasto di forme dialettali, voci latine, termini letterari, stile secco asciutto e 19 vigoroso; unità di parola pensiero e cose è garanzia di verità. 20 Poema sacro: come si evince dal nome dato al genere, la materia prevalente è biblica (creazione e caduta edenica, figure femminili come la Vergine, Maddalena, Giuditta e Ester) agiografica e spirituale. Il sacro vie modello tassiano è quello imitato maggiormente. In queste opere il fine è dato unione tra edificazione e diletto. La sperimentazione induce i poeti a scrivere poemi sacri in diverse forme: dal poema narrativo in ottave al poema meditativo in endecasillabi sciolti. 21 Poesia dialettale: in questi secoli nasce anche la coscienza di una letteratura dialettale contrapposta a quella toscana. Essa fra tutti Napoli con Giulio Cesare Cortese (Vaiasseide); poi Roma, con G.C. Peresio e Berneri che scrisse un poema giocoso.                                                                                                                       17  Ea  Ard,   Il  ,    Ana  Bat,  (a    ),   a  a    /3,  Il   Mu,  Boa,  2005,  .  88 -­‐89;   18 Iv,  .  100 -­‐101 ;   19  Iv,  .  89 -­‐90;   20  Iv,  .  91 -­‐92;   21  Ma  C.,   Il  se  Ci    i  ,    Bru  F.  (a    d),   a  a    i ,   Il  M,  Boa,  1993,  .   149 -­‐168;  p.  145147 ;   7     pppognlnoiluaanilataungillledirtoSiracuinnitonecieSletoneceunqodnocinizzrappippippippognlnoilaaniltaiartuaretetllledirtoSidracuintistirednitonecieSonissiinirm

Anteprima della Tesi di Sonia Baglieri

Anteprima della tesi: Il romanzo secentesco e i suoi generi testuali: analisi del "Cordimarte" di G. Artale, Pagina 7

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Sonia Baglieri Contatta »

Composta da 284 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 611 click dal 22/04/2010.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.