Skip to content

Il Nuovo Mondo nelle "Navigazioni e Viaggi" di Giovanni Battista Ramusio

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
Il Nuovo Mondo nelle “Navigazioni e Viaggi” di Giovanni Battista Ramusio 12 conformemente all’immagine del mondo corrente all’epoca, per la propaggine più orientale del continente asiatico, cosa che sembrarono poi confermare le sue nuove esplorazioni. Di fatto, Caboto riteneva quindi di aver scoperto una rotta che arrivava in Asia in soli 35 giorni: le sue supposizioni si dimostrarono naturalmente errate. Anche suo figlio Sebastiano fu un valido navigatore e intorno agli anni 20, in segreto, cercò un accordo con la sua terra d’origine, Venezia, asserendo di conoscere un passaggio a Nord-Ovest che arrivasse direttamente in Catai. La città lagunare constatò l’impraticabilità di un tale progetto di ricerca e di sfruttamento di questo presunto passaggio: è tuttavia emblematico vedere come Venezia tenesse aperta qualunque porta allorquando erano in gioco nuove rotte commerciali. Se i mercanti erano uno dei punti cardine della repubblica di San Marco – e abbiamo osservato quanta importanza desse la città veneta alla possibilità di aprire nuove tratte commerciali (anche distanti migliaia di chilometri rispetto ai suoi abituali commerci nel Mar Mediterraneo) pur di mantenersi attiva di fronte alle nuove difficoltà che si venivano a configurare – altrettanto si poteva dire dei diplomatici, abili personaggi inviati alle corti di tutta Europa per curare gli interessi veneziani e seguire la situazione politica presente in ogni stato. Fu proprio Venezia la prima città – insieme a Milano – a sfruttare queste scaltre figure in modo permanente in Italia tra il 1440 e il 1460, passando poi a renderli presenze fisse nelle corti inglesi, francesi, spagnole, asburgiche, ecc. Grazie all’azione dei suoi ambasciatori, Venezia riuscì a barcamenarsi in mezzo a potenze di gran lunga a lei superiori 5 (come in occasione della guerra del 1508 contro la già evocata Lega di Cambrai) e a mantenersi indipendente in un’Europa piena di aggressive grandi potenze fino all’arrivo delle truppe napoleoniche nel 1797, anno della caduta definitiva dello stato veneziano. E sarà ancora grazie ai suoi abili diplomatici che numerosi documenti relativi ai viaggi e alle esplorazioni effettuate nel Nuovo Mondo arrivarono nella città lagunare 6 , sempre alla ricerca della possibilità di sfruttare commerci e nuove rotte come si era tentato di fare con Sebastiano Caboto. 5 I rapporti provenienti dagli ambasciatori erano acuti ed analizzavano in maniera intelligente forze e debolezze dei paesi a cui erano stati assegnati; si analizzavano anche le personalità più rilevanti, le risorse e gli avvenimenti fornendo così alla Repubblica di San Marco una visione completa degli interessi politici di gran parte dell’Europa che venivano poi adeguatamente e sapientemente sfruttati. F.C. Lane, Storia di Venezia, cit., pag. 283. 6 Luciana Stegagno Picchio ci ricorda come ancora prima dell’istituzione delle ambasciate diplomatiche fossero presenti negli archivi di stato della Serenissima una notevole quantità di documenti relativi a relazioni, diari e cronache di viaggi compiuti da mercanti e viaggiatori italiani nei decenni e nei secoli precedenti: Marco Polo, Nicolo’ de Conti, Alvise da Mosto, Comito Veneziano, Ambrogio Contarini, Giosafat Barbaro e Pietro Quirini. L. Stegagno Picchio, “Navigationi et Viaggi” di Giovanni Battista Ramusio in Letteratura Italiana Einaudi. Le Opere vol. II, a cura di Alberto Asor Rosa Einaudi, Torino, 1993, pag. 481.
Anteprima della tesi: Il Nuovo Mondo nelle "Navigazioni e Viaggi" di Giovanni Battista Ramusio, Pagina 10

Preview dalla tesi:

Il Nuovo Mondo nelle "Navigazioni e Viaggi" di Giovanni Battista Ramusio

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Francesco Cattaneo Zambetti
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2009-10
  Università: Università degli Studi di Milano
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Storia
  Relatore: Maria Matilde Benzoni
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 196

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

jacques cartier
marco da nizza
conqistadores
francisco vazquez de coronado
giovanni da verrazzano
oviedo
nuno beltran de gusman
pierre crignon
aztechi
francisco preciado
diego de godoy
nuovo mondo
pedro de alvarado
pedro sanchez de la hoz
alvar nunez cabeza de vaca
giovanni battista ramusio
hernan cortés
pietro martire d'anghiera
miguel de estete
francisco lopez de jerez
venezia
francisco pizarro
hernandode alarcon
nuova spagna

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi