Prestiti di lusso e falsi anglicismi nei periodici femminili italiani

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Il corpus delle voci schedate, che costituisce il quarto capitolo del lavoro, riunisce le formazioni ritenute più significative ed interessanti del linguaggio della stampa. È stata svolta una ricerca su un campione di periodici femminili italiani cronologicamente limitato (da gennaio 2006 a aprile 2006): Anna 11 Gioia 10 Donna Moderna 7 Vanity Fair 8 D-La Repubblica delle donne 14 Tabella 1: Indicazione dei giornali consultati e delle relative copie prese in esame. Per ogni scheda si è cercato di fornire una definizione del lemma basata su quelle fornite dai repertori lessicografici italiani e stranieri:  T. De mauro, Grande dizionario italiano dell'uso, 6 voll., Torino, UTET,1999.  G. Devoto, G. C. Oli, Il dizionario della lingua italiana, Firenze, Le Monnier, 2004-2005.  Cambridge Advanced Learner's Dictionary, Cambridge, Cambridge University Press, 2005.  The American Heritage Dictionary of the English Language, Fourth Edition, Houghton Mifflin Company, 2000.  Merriam-Webster's Medical Dictionary, Merriam-Webster, 2002. Terminano il lavoro le conclusioni finali e, in appendice, il glossario delle voci esaminate corredato da un possible traducente italiano. 2

Anteprima della Tesi di Giulia Sechi

Anteprima della tesi: Prestiti di lusso e falsi anglicismi nei periodici femminili italiani, Pagina 3

Laurea liv.I

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Giulia Sechi Contatta »

Composta da 174 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 6779 click dal 20/07/2012.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.