L'uso di ''ma'' come congiunzione avversativa e come segnale discorsivo nell'italiano scritto standard e nell'italiano del Web

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Introduzione Nel corso del mio studio della lingua italiana, culminato poi nel mio percorso di studi Icon, ho avuto modo di approfondire l'uso del lessico nei diversi contesti e più specificamente la variazione dell'uso di una parola sull'asse diamesico, diafasico, diastratico e diatopico. Particolare interesse ha suscitato in me il problema della variazione tra contesti formali e informali. Più specificamente ho rivolto la mia attenzione ai nuovi mezzi di comunicazione, la cui lingua si evolve spesso con peculiarità proprie e con tratti più vicini a quelli della lingua informale e parlata che non a quelli dello scritto. Ho così deciso di confrontare, per quanto riguarda l'italiano scritto trasmesso, l'uso della lingua dei forum con quello della lingua standard. Dovendo restringere la mia analisi ad un singolo aspetto, concentrerò la mia attenzione sulla particella ma, studiandola sia dal punto di vista avversativo che del segnale discorsivo. Il mio lavoro prova a delineare questi due usi diversi in due corpora di testi differenti, uno tratto da forum italiani da me raccolto da web e uno tratto da CORIS, sito di corpora di italiano scritto. Il lavoro, partendo da un'analisi della lingua scritta e parlata, prosegue con un approfondimento delle caratteristiche della lingua digitale. In seguito viene data una definizione dell'elemento grammaticale ma e vengono individuati i suoi usi sulla base della letteratura esistente. Il lavoro si conclude classificando le occorrenze del ma stesso e analizzandone i risultati. L'obiettivo di questa tesi è di distinguere gli usi semantici di ma dagli usi pragmatici nei due corpora di testi. Verranno quindi confrontati da un lato tutti gli usi di tipo chiaramente avversativo della congiunzione (siano essi di sintagmi, frasi semplici o periodi) e dall'altro gli usi di segnale discorsivo. Lo scopo del lavoro è vedere se questi ultimi usi, tipici del parlato, sono più presenti nel corpus tratto da forum rispetto al CORIS. 4

Anteprima della Tesi di Nectaria Giannaraki

Anteprima della tesi: L'uso di ''ma'' come congiunzione avversativa e come segnale discorsivo nell'italiano scritto standard e nell'italiano del Web, Pagina 2

Laurea liv.I

Facoltà: Lingua e Cultura Italiana

Autore: Nectaria Giannaraki Contatta »

Composta da 36 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1425 click dal 16/11/2012.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.