Skip to content

Il turismo responsabile come strumento per la cooperazione internazionale allo sviluppo? Il caso della Bosnia ed Erzegovina

La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: Loggati o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
10 capitale e il resto del territorio. Per piacere personale e per comprendere più a fondo il territorio dal punto di vista turistico ho visitato luoghi simbolo come Srebrenica per un turismo della memoria, così come Mostar, e poi le località turistiche più gettonate come Neum, unico sbocco sull’Adriatico della Bosnia, e Medjugorje, luogo di pellegrinaggio cattolico che ogni anno raduna migliaia di fedeli, in gran parte italiani. Gli altri viaggi sono stati in luoghi meno turistici, ma mi hanno dato la possibilità di osservare da vicino i progetti che la cooperazione italiana sta realizzando in Bosnia, come ad esempio a Breza il progetto di Re.Te. “Breza cooperazione e sviluppo: supporto alle iniziative locali per la ricostruzione e lo sviluppo”, a Prijedor il progetto di cooperazione decentrata, sostenuto dalla Provincia di Trento, in collaborazione con l’associazione Viaggiare i Balcani, che ha creato l’associazione Promotur a Prijedor, e infine Bihać e il Parco dell’Una dove ICEI sta promuovendo il progetto “Una valle rinasce: azione integrata di agricoltura biologica, turismo sostenibile e inclusione socio- economica nella valle dell’Una in Bosnia i Herzegovina”. Confrontarmi con la realtà, senza leggerla in chiave puramente teorica, mi ha permesso di andare più a fondo al problema e di comprendere come la mia domanda di ricerca abbia senso, ma che forse debba calarsi un po’ di più nella realtà stessa. In particolar modo ho avuto l’opportunità di toccare con mano gli argomenti teorici di cui parlo, grazie alla ONG italiana ICEI, Istituto Cooperazione Economica Internazionale di Milano, presente in Bosnia Erzegovina da un anno con un progetto multisettoriale che comprende anche il turismo sostenibile, dal titolo “Una valle rinasce: azione integrata di agricoltura biologica, turismo sostenibile e inclusione socio- economica nella valle dell’Una in Bosnia i Herzegovina”. Vivere nel luogo del progetto per una settimana è stata un’esperienza molto significativa; ICEI mi ha permesso infatti di essere un’osservatrice partecipante del suo progetto, vivere con la Project Manager e andare, non solo in ufficio ogni giorno vivendo la quotidianità dei cooperanti italiani all’estero, ma anche di visitare i luoghi del progetto e incontrarne gli attori. La visita ai luoghi del progetto, tanto quelli effettivi quanto quelli potenziali, è molto importante per quel che riguarda la ricerca turistica e per capire come portare avanti un progetto di questo genere. La parte di turismo sostenibile era ancora nella fase embrionale nel progetto di ICEI, fase in cui si cercava cioè di capire quali fossero le risorse a disposizione e di
Anteprima della tesi: Il turismo responsabile come strumento per la cooperazione internazionale allo sviluppo? Il caso della Bosnia ed Erzegovina, Pagina 3

Indice dalla tesi:

Il turismo responsabile come strumento per la cooperazione internazionale allo sviluppo? Il caso della Bosnia ed Erzegovina

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

Autore: Ilaria Urbani
Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
Anno: 2010-11
Università: Università degli Studi di Milano - Bicocca
Facoltà: Sociologia
Corso: Turismo, territorio e sviluppo locale
Relatore: ElenaDell'Agnese
Lingua: Italiano
Num. pagine: 164

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario, dalla commissione in sede d'esame, e - se pubblicata su Tesionline - anche dalla nostra redazione.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

internazionale
unione europea
turismo
sviluppo
tutela ambiente
enti locali
onu
fondi europei
parchi naturali
territorio
cooperazione internazionale
balcani
turismo responsabile
ong
bosnia erzegovina
ministero degli affari esteri
turismo sostenibile
international cooperation
percorsi turistici
progetti di sostenibilità
critica alla cooperazione
aiuti economici per lo sviluppo
responsible tourism
sarajevo

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani

Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi?
Quale sarà il docente più disponibile?
Quale l'argomento più interessante per me?
...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile


La tesi l'ho già scritta, ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri. Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi