Skip to content

Gheddafi: la fine di un dittatore - Immagini e parole di una guerra mediatica

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
6 stipulata nel 1953, prevede l’intervento delle forze armate britanniche in caso di invasione della Libia da parte di un paese terzo. In politica estera la monarchia libica è dunque caratterizzata da un deciso allineamento al blocco occidentale. Il governo libico, ad esempio, verrà duramente attaccato dal mondo arabo quando durante la crisi di Suez (1956) prima, e poi nella guerra dei Sei giorni (1967), inglesi e israeliani utilizzeranno le basi della Cirenaica per bombardare i fratelli egiziani. Un avvenimento importante, che segnerà la storia futura della Libia, è la scoperta, nel 1959, di un giacimento ricchissimo di idrocarburi a Bi’r Zaltan, in Cirenaica. «Libya has hit the jackpot» (la Libia ha fatto tombola) fu il commento del Dipartimento di Stato americano alla notizia notificata dalla Standard Oil New Jersey 5 . Il petrolio sarà per la Libia quello che il Nilo è stato per l’antico Egitto, ma, durante la monarchia, solo il 50% dei suoi proventi andrà al popolo libico, il resto andrà alle compagnie petrolifere straniere. Gli introiti derivanti dal petrolio contribuiranno così all’arricchimento di una minoranza esigua della popolazione, fatta da uomini d’affari e da funzionari statali, ed all’aumento della corruzione a tutti i livelli. Il potere della Senussia si basa sulla repressione di ogni opposizione interna: nel 1952 tutti i partiti organizzati vengono messi al bando, nel gennaio del 1964 a Bengasi una manifestazione di studenti filo-nasseriani viene repressa nel sangue, nel dicembre del 1966 tutti i leader del movimento studentesco vengono arrestati. Il Senusso aveva l’abitudine di imporre la propria linea con la forza o addirittura di cambiare governo ogni volta che questo si palesava troppo riformista o che dimostrava di dare ascolto a istanze popolari troppo filo-egiziane e anti-occidentali; è il caso del marzo del 1964, quando, con Nasser che spronava il popolo libico a liberarsi della presenza occidentale, il governo, costretto dalle circostanze, aprì un negoziato con le ambasciate britannica e statunitense che aveva come tema la liquidazione delle basi militari straniere in territorio libico: re Idris annunciò abilmente l’abdicazione se il governo non si fosse ricreduto. Il re, con questo gesto, ricevette un enorme sostegno popolare e, forte di questo, riuscì a mantenere lo status quo. Nel 1967, con l’inasprimento della crisi arabo-israeliana e lo scoppio della guerra dei Sei giorni, la tensione è alle stelle: gli studenti libici in Europa occupano le loro ambasciate, nelle moschee libiche viene proclamata la guerra santa contro Israele, i negozi di ebrei ed italiani vengono incendiati, gli americani trasferiscono con un ponte aereo circa seimila connazionali. Vista la 5 M.CRICCO, F.CRESTI, Gheddafi – I volti del potere, 2011, Roma, Carocci editore, p.32
Anteprima della tesi: Gheddafi: la fine di un dittatore - Immagini e parole di una guerra mediatica, Pagina 5

Preview dalla tesi:

Gheddafi: la fine di un dittatore - Immagini e parole di una guerra mediatica

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Carmine Rizzo
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2011-12
  Università: Università degli Studi della Calabria
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Scienze storiche
  Relatore: Rosario Giordano
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 57

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

nato
libia
al jazeera
gheddafi
libro verde
unione africana
idris
lockerbie
tripoli
bengasi
primavera araba
al-arabiya
odyssey dawn
r2p
unified protector
ccr
belhaj
terza teoria universale
striscia di aouzou
risoluzione 731
risoluzione 748
bouchuiguir
risoluzione 1970
risoluzione 1973

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi