Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Inquisizione e stregoneria: l'instructio pro formandis processibus in causis strigum, sortilegiorum et maleficiorum

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

8 1. ERESIA ED INQUISIZIONE L’Inquisizione fu un tribunale ecclesiastico straordinario che si sovrappose alla giustizia secolare e a quella ordinaria ecclesiastica -il cui giudice era il vescovo diocesano-, con funzione inquirente e giudiziaria. La procedura inquisitoria fu trasmessa al medioevo dal diritto romano di età imperiale; essa era prevista per i crimen laesae maiestatis. 4 1.1 SACRA SCRITTURA E TRADIZIONE: GARANZIA DELL’ORTODOSSIA CATTOLICA. Nel I secolo d.C. nacquero e si diffusero le prime comunità cristiane, inizialmente grazie alla predicazione degli apostoli, testimoni diretti del Cristo, in seguito grazie agli scritti ed alla fede che questi avevano direttamente o indirettamente consegnato. Le prime testimonianze di professione di fede le troviamo in ambito battesimale, liturgico e catechetico; la Chiesa si definiva anzitutto in relazione a se stessa ed ai suoi catecumeni in quelli che erano i nuclei fondamentali della propria fede. Con il maturare ed il diffondersi del cristianesimo nello spazio e nel tempo, si sviluppò anche la riflessione teologica ed i padri della Chiesa nei primi secoli diedero un enorme contributo, con i loro scritti e nei diversi concili di Nicea (325), Costantinopoli (381), Efeso (431) Calcedonia (451) nel gettare le fondamenta di quella che oggi è la dottrina cattolica e non solo. All’interno di questa riflessione che vide problematiche concernenti l’affidabilità o meno dei vangeli che si erano diffusi, la natura di Gesø, della Trinità e di Maria diverse furono le strade intraprese e le opinioni dei Padri spesso si trovarono in contrasto tra loro. Nel tempo si cercò di definire quali erano i binari entro cui la riflessione poteva maturare rimanendo fedele alla tradizione apostolica. Ireneo di Lione (130 – 202) riguardo alla polemica che contrappose 4 Cfr. N. Cohn, I demoni dentro, le origini del sabba e la grande caccia alle streghe, Unicopli, Milano 1994, p. 62.

Anteprima della Tesi di Max Fassetta

Anteprima della tesi: Inquisizione e stregoneria: l'instructio pro formandis processibus in causis strigum, sortilegiorum et maleficiorum, Pagina 4

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Max Fassetta Contatta »

Composta da 186 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2415 click dal 05/02/2014.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.