Skip to content

Macumba Dance Fitness is a family of folklores. The role of a Macumba Dance Fitness certified instructor as translator/interpreter

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
4 generations, that is, it is “passed on through collective sensual engagement with elements of culture, for example, generations of familial support of a football team based in identification with locality.” 11 All instructors of Macumba and their students, participants to a Macumba class or an event, create a specific group of people, identifying themselves with the name of ‘Macumberi’. In these 13 years, Macumba has been witnessed by two generations. There are several cases in Italy and abroad of instructors who have involved their friends, colleagues, and their family members too, mainly their kids who have become instructors as well; instructors of the future inheriting their past experience. Once more, cultural history is not about portraying an exact time, but learning in details how that exact time was experienced by certain groups of people. This might be a good reason to consider Macumba Dance Fitness a regional subculture that developed in the local area of Rome and from the ‘Due Ponti Sporting Club’ where it was originally experimented (still a favorite location of many events), spread to other regions becoming a national subculture, finally transforming itself into a transnational subculture going abroad to foreign countries. Certainly Macumba has to preserve a sense of unity of culture, fostering a sense of pride towards one’s culture in the world and at the same time embracing different international cultures that should as well promote their own identities. The importance of identity is stressed in the collection of essays edited by HØlène Kringelbach and Jonhatan Skinner. They show the interconnection between dancing cultures and identity, investigated as well in anthropology. “We wouldn’t survive without an identity!.” 12 With this exclamation, Lüdtke expresses perfectly the need for a sense of identity that arouses through music and dance, highlighting how compelling is such a feeling in anyone’s life, at the point that it could lead to personal crisis in society, and bring to a detachment from one’s own natural contexts, environments and cultural backgrounds. Lüdtke recalls French-Libanese writer Maalouf (2000) and his definition of identity, based on which no one should deny his own identity, while accepting instead “that everyone’s identity is complex, unique and irreplaceable, that each and everyone is a 11 HUGHSON J., “Cultural history and the study of sport”, Sport in Society, Vol. 12, No. 1, January 2009, p. 5. 12 LÜDTKE K., “We’ve Got This Rhythm in Our Blood. Dancing Identities in Southern Italy”, in KRINGELBACH H., and SKINNER J., eds. (2012), Dancing cultures; globalization, tourism and identity in the anthropology of dance. New York: Berghahn Books, 60-74, p. 64.
Anteprima della tesi: Macumba Dance Fitness is a family of folklores. The role of a Macumba Dance Fitness certified instructor as translator/interpreter, Pagina 5

Preview dalla tesi:

Macumba Dance Fitness is a family of folklores. The role of a Macumba Dance Fitness certified instructor as translator/interpreter

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Cinzia Citrigno
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2016-17
  Università: Università degli Studi dell'Aquila
  Facoltà: Mediazione Linguistica e Culturale
  Corso: Lingue e letterature straniere
  Relatore: Maria Giovanna  Fusco
  Lingua: Inglese
  Num. pagine: 48

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

sport
folklore
family
culture
music
dance
memory
globalization
macumba fitness
translation languages

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi