Skip to content

Francesca da Rimini

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione 12 diversi studiosi (tra cui Matteini e Marchi) abbiano sostenuto la tesi secondo la quale il delitto sia stato commesso tra il 1283 e il 1286, trovo più accreditabili le considerazioni che sono emerse da studi recenti e che vedono confermato, appunto, il 1289. In quell'epoca i Malatesta erano banditi da Rimini e tali resteranno fino al 1290. Lo storico cinquecentesco Baldo Branchi, iniziando a raccontare l'episodio, scrive che: «In quel mese [Settembre del 1289] occorse nella casa dei Malatesta uno strano caso...». La stessa data sarà accettata dagli storici ravennati Vincenzo Carrari e Girolamo Rossi del XVI sec. e dall'altro grande riminese Cesare Clementini del secolo successivo. Inoltre le cronache narrano che il Papa Nicolò IV nell'autunno del 1289 inviò in Romagna il Rettore Stefano Colonna per sedare tumulti e comporre discordie. Il Colonna restò molto turbato e travagliato per l'omicidio di Francesca da Polenta e di Paolo dei Malatesta e solo nel marzo 1290 il Colonna riuscì a riconciliare le due famiglie. Come ha sottolineato Delio Bischi, «si può essere turbati e travagliati per una tragedia successa di recente, ma non accaduta quattro anni prima, ossia nel 1285, l'altra data suggerita da alcuni [...]» (DELIO BISCHI, Gradara: nella storia, nell’arte e nel turismo, Rimini, Pama Graphicolor, 2005). Il 1285, inoltre è una data che non trova credito, anche perché in tale anno, e subito dopo, troviamo i Malatesta e i Polentani stretti alleati e senza alcuna ombra di discordia. 15 ALDO FRANCESCO MASSERA, Marcha di Marco Battagli da Rimini , Città di Castello, Lapi, 1912. Ne l 1581 ne lla C hie sa di S. Agostino di R imini furono ritrova ti, in un'a rc a di ma rmo, i c orpi c he si pre sume sia no que lli di Pa olo e Fra nc e sc a ; tutta via , a nc he in que sto c a so, non disponia mo di fonti doc ume nta rie c he possa no c onfe rma re que sta informa z ione , da l mome nto c he , in proposito, ta c c iono le c rona c he de l te mpo. Que sto ve lo di sile nz io c he ha a vvolto la tra ge dia si può spie ga re c on il fa tto c he sia Gia nc iotto, offe so ne ll'onore , sia la fa miglia de i Pole nta ni a bbia no te nta to di te ne re na sc osto l’e pisodio, impe de ndo di pa rla rne ne gli a tti pubblic i de lla loro giurisdiz ione o distrugge ndoli. L a notiz ia più a ntic a a noi giunta (e sc luse que lle fornite da i primi c omme nta tori de ll’Infe rno) è fornita da Ma rc o B a tta gli: ne lla rubric a ma la te stia na de lla Marc ha (1352). Il pa sso c he c i inte re ssa è il se gue nte : «Pa ulus a ute m fuit mortuus pe r fra tre m suum Ioha nne m Z ottum c a usa luxurie » 15 . Altro doc ume nto fonda me nta le pe r la ric ostruz ione de i fa tti è la C ronac a Malate stina de l se c . XIV, di a utore sc onosc iuto, c he riporta qua nto se gue : «Ac c a dde c a so c osì fa c to, c h’e l ditto Z a nne sa nc a do suo fra te llo trovò Pa ulo so fra te llo c on la donna sua e t à be lo morto subito, lui e la donna sua ».
Anteprima della tesi: Francesca da Rimini, Pagina 7

Preview dalla tesi:

Francesca da Rimini

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Andrea Giansiracusa
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2014-15
  Università: Università degli Studi di Perugia
  Facoltà: Lettere
  Corso: Lettere moderne
  Relatore: Sandro Gentili
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 151

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

rimini
malatesta
dante
d'annunzio
paolo
francesca
pellico
polenta
zandonai
gianciotto

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi