Il modello delle amministrazioni indipendenti in Italia e negli Stati Uniti. Profili comparati di disciplina della concorrenza.

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

6 un assetto dei mercati che privilegi l’eguaglianza delle opportunità ed un’altra che tuteli invece prioritariamente la remunerazione delle attività imprenditoriali. Non a caso, nella sua ispirazione originaria, la legge antitrust voleva rappresentare una misura a doppio taglio per garantire l’equilibrio (e l’efficienza) dell’economia e della democrazia: il suo obiettivo era la dispersione del potere nel mercato come nelle istituzioni, la lotta all’accumulazione del potere sia economico che politico, in ossequio al modello jeffersoniano della democrazia dei piccoli produttori e delle piccole comunità 4 . Ma la disciplina antitrust si è dimostrata uno strumento multifunzionale, adoperato con modalità e finalità diverse a seconda delle stagioni e dei luoghi: un vero “camaleonte” 5 , di cui bisogna seguire i travestimenti con diffidenza critica. L’antitrust europeo ha un’altra origine ed un’altra storia: le politiche nazionali antitrust presentano caratteristiche variabili, ma promanano da un ruolo più accentuato dello Stato e risentono più sensibilmente di un approccio al mercato filtrato anche da esigenze di politica industriale, regionale, sociale 6 . In particolare, il diritto comunitario della concorrenza è una vera e propria “servostruttura” del processo di integrazione del mercato comune; mentre quello italiano si afferma piuttosto come punto di svolta di un’organizzazione economica nazionale di tipo “colbertista”, cioè fortemente modellata sull’iniziativa pubblica (peraltro con una caratteristica, paradossale combinazione di eccessi di “statalismo” e di carenze di “statalità” 7 ). Naturalmente non bisogna cedere alla tentazione (e alla comodità) di una semplificazione eccessiva. Anche perché è noto come e quanto sia disseminato 4 ibidem, p.98. 5 Così G.ROSSI, Antitrust e teoria della giustizia, “Rivista delle società” 1995, p.13. 6 G.AMATO, cit., p.122. Non a caso diversi risultano gli atteggiamenti dalle autorità europee verso le varie tipologie comprese della legislazione antitrust: esse si mostrano più severe di quelle statunitensi in materia di abusi della posizione dominante, più generose in materia di intese restrittive, grosso modo allineate agli orientamenti americani sulle operazioni di concentrazione (pp.101-102). 7 Cfr. S.CASSESE, Lo Stato introvabile, Roma 1998.

Anteprima della Tesi di Giuseppe Colangelo

Anteprima della tesi: Il modello delle amministrazioni indipendenti in Italia e negli Stati Uniti. Profili comparati di disciplina della concorrenza., Pagina 2

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Giuseppe Colangelo Contatta »

Composta da 234 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4552 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 7 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.