L'utilizzo del sistema informativo Sap R/3 per la programmazione e il controllo della produzione industriale: training e formazione del personale

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

17 bruscamente man mano che si scende lungo lo schema a blocchi: si parte da una pianificazione di lungo periodo (in cui si effettuano delle programmazioni e delle previsioni con alcuni anni di margine di anticipo) e progressivamente si passa a pianificare il proprio lavoro in tempo reale (dove cioè il periodo di tempo si è ridotto a tal punto che tende ad azzerarsi perché si assiste al passaggio dalla fase previsionale a quella esecutiva-operativa), fino ad arrivare al momento in cui ci si limita a controllare gli effetti della propria attività di pianificazione a posteriori (quando oramai si osserva il periodo passato e non più quello futuro). Sempre scorrendo lo schema dall’alto in basso si nota inoltre che cresce il livello di dettaglio sia in riferimento al prodotto che alle macchine. Sul lungo termine infatti le previsioni vengono effettuate considerando i volumi di vendita e produzione in maniera accorpata, ragionando a livello di ordini di grandezza rispetto al totale dei prodotti (o ad ampi insiemi di prodotti). Man mano però che il tempo si riduce si entra sempre più nel dettaglio e si assiste ad una programmazione a livello di famiglie di prodotti con caratteristiche simili tra loro in particolare rispetto alle vendite (in modo ad esempio che un abbassamento nelle vendite di un prodotto possa giustificare un incremento nelle vendite di un altro). Continuando a scendere nello schema viene evidenziata la progressiva disaggregazione delle famiglie, che vengono esplose per formare inizialmente dei gruppi di prodotti in un’ottica più orientata alla produzione, per poi arrivare a lavorare a livello di singolo codice di prodotto finito. Questo discorso può proseguire ulteriormente, perché con l’esplosione della Bill Of Material si giunge alla pianificazione dei componenti semilavorati e delle materie prime di ogni prodotto. Un percorso simile può essere analizzato anche per quanto riguarda le macchine, intese come quelle risorse produttive, generalmente scarse, necessarie alla realizzazione dell’intero portafoglio prodotti. Al momento di verificare la fattibilità dei propri piani di lunga scadenza, infatti, è necessario che l’impresa possa capire se le risorse a propria disposizione sono sufficienti o meno, quantomeno per valutare la possibilità di aumentare

Anteprima della Tesi di Alessandro Pescarino

Anteprima della tesi: L'utilizzo del sistema informativo Sap R/3 per la programmazione e il controllo della produzione industriale: training e formazione del personale, Pagina 11

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Alessandro Pescarino Contatta »

Composta da 94 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 15900 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 29 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.