Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'uso delle opzioni reali nella risk allocation della finanza di progetto: il caso degli investimenti su infrastrutture autostradali

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

1. Il Project Finance, La Tecnica complessità normativa, il più equilibrato contemperamento di diversi interessi e il minor fabbisogno di capitali. Tuttavia occorrono una serie di requisiti tecnici ed economici, affinché un’opera possa essere finanziata con schemi di finanza di progetto: un contesto giuridico ragionevolmente certo, adeguate dimensioni economiche del progetto in grado di compensare gli elevati costi di transazione, una concessione di durata adeguata ai requisiti di redditività dell’iniziativa, contratti commerciali “chiusi” di lungo periodo che favoriscano la stabilizzazione dei flussi di cassa e proteggano da inadempienze e imprevisti nelle variabili fondamentali, nonché limitati rischi tecnologici. Visto che la finanza di progetto deve assicurare che le risorse pubbliche siano allocate nel migliore dei modi (principio del “value for the money”), non è sempre detto che questa tipologia di interventi sia la più adatta alla situazione. 1.3. L’operazione Di Project Financing 1.3.1. Breve Storia Del Project Financing I primi esempi di una tecnica di finanziamento simile all’attuale finanza di progetto si ritrovano nell’attività mercantile dei Fenici, che conducevano scambi commerciali lungo tutta l’area del Mediterraneo. Questo semplicissimo schema di finanziamento prevedeva che il mercante investisse personalmente per armare la nave e ingaggiare l’equipaggio: sarebbe poi stato ripagato, in caso di ritorno della spedizione, dalla vendita dei prodotti provenienti d’oltremare. Per un lungo periodo di tempo, fino a quando gli scambi economici non assunsero maggiore spessore, questa rimase l’unica tecnica di finanziamento, perché l’incertezza connaturata all’agire economico consentiva solo di operare per progetti. Gli investimenti fissi necessari allo svolgimento in via continuativa di una attività caratteristica d’impresa si scontravano con l’impossibilità di prevedere nel lungo termine il volume di affari complessivo.

Anteprima della Tesi di Gabriele Magotti

Anteprima della tesi: L'uso delle opzioni reali nella risk allocation della finanza di progetto: il caso degli investimenti su infrastrutture autostradali, Pagina 12

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Gabriele Magotti Contatta »

Composta da 291 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4224 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 22 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.