Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il settore biologico: un'analisi delle aziende agricole nella comunita montana ''calore salernitano''

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

1.3 Le norme comunitarie Il quadro normativo sviluppato dalla Comunità Europea per la produzione biologica vegetale e animale si inserisce nel contesto più generale della politica di qualità dei prodotti agricoli; tale politica è nata all'inizio degli anni '90 per rispondere alle sempre più pressanti richieste dei consumatori europei. I produttori, pertanto, hanno oggi la possibilità, quando i loro prodotti rispondono ai requisiti previsti dalla normativa europea, di impegnarsi in un processo di qualità che consente una migliore valorizzazione delle loro produzioni. Attualmente, nell'Unione Europea, le norme che disciplinano il settore biologico risultano codificate in due distinti regolamenti approvati dal Consiglio della Comunità Europea: ™ Reg. (Cee) n° 2092/91 relativo al metodo di produzione biologico e all'indicazione di tale metodo sui prodotti agricoli e sulle derrate alimentari; ™ Reg (CE) n° 1804/99 che completa, per le produzioni animali, il regolamento (CEE) n° 2092/91 relativo al metodo di produzione biologico di prodotti agricoli.

Anteprima della Tesi di Imma Iolanda Barrella

Anteprima della tesi: Il settore biologico: un'analisi delle aziende agricole nella comunita montana ''calore salernitano'', Pagina 11

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Imma Iolanda Barrella Contatta »

Composta da 154 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5006 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.