Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Gestione di un portafoglio complesso di un fondo pensione in tempo continuo. Aspetti teorici e uno schema applicativo

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

CAPITOLO I Fondi pensione: aspetti teorici 1.1 Introduzione In questo capitolo vengono esaminati i principali aspetti teorici delle problematiche di gestione dei fondi pensione. Dopo una breve descrizione delle differenze tra i due principali regimi, si procede a definire il portafoglio del fondo pensione. A questo punto si passa ad un’analisi più dettagliata dei fondi a contribuzione definita, studiandone la dinamica in tempo continuo. Il lavoro prosegue definendo la struttura specifica e le politiche di asset allocation del fondo pensione a contribuzione definita pluricomparto che costituirà oggetto dell’applicazione pratica del capitolo successivo. L’ultima parte di questo capitolo si concentra sullo studio dei fondi pensione a prestazione definita e si conclude passando al vaglio i rischi tipici sia dei fondi a contribuzione definita che quelli a benefici definiti. 1.2 Fondi pensione: i regimi di prestazione Per i fondi pensione sono ammessi dal legislatore italiano due regimi di prestazione: il regime a contribuzione definita e il regime a prestazione definita 8 . Le loro modalità di funzionamento seguono logiche diametralmente opposte. Nel caso, infatti, del regime a contribuzione definita, l’unico elemento predeterminato è il livello dei contributi, e quindi le prestazioni dipenderanno solamente dal risultato complessivo della gestione delle risorse accantonate; il fondo pensione, in altri termini, non si assume alcun impegno a erogare prestazioni legate a determinati parametri (quale, ad esempio, una quota dell’ultima retribuzione del 8 In base alla normativa italiana vigente, i lavoratori dipendenti possono accedere solamente al primo regime di prestazione, mentre i lavoratori autonomi e i liberi professionisti possono optare per l’uno o per l’altro alternativamente.

Anteprima della Tesi di Francesco Fattori

Anteprima della tesi: Gestione di un portafoglio complesso di un fondo pensione in tempo continuo. Aspetti teorici e uno schema applicativo, Pagina 9

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Francesco Fattori Contatta »

Composta da 117 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4698 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 13 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.