Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La gestione dei talenti: approcci aziendali e prospettive individuali

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Primo Capitolo: Spazio al Talento 6 L'obiettivo di inserire il management delle Risorse Umane nel processo strategico non si raggiunge elevando lo status formale della direzione del personale [Fombrun & Tichy, 1984]. E' invece necessario modificare le modalità di definizione delle priorità e di assunzione delle decisioni. I cambiamenti di maggiore rilevanza vanno realizzati nei comportamenti dei manager operativi, portandoli a considerare le problematiche delle risorse umane contestualmente alla scelta delle strategie e alla individuazione dei percorsi di implementazione. 1.1.3 GLI OSTACOLI ALL'INTERPRETAZIONE DEL NUOVO RUOLO La trasformazione della GRU incontra diversi ostacoli che mutuamente si rinforzano, divenendo difficili da superare. Forse il maggior ostacolo è rappresentato dalle capacità degli esperti delle Risorse Umane: si richiedono loro doti analitiche e relazionali, spesso difficili da trovare nella stessa persona. Inoltre lo stereotipo diffuso del ruolo delle Risorse Umane e i sistemi di ricompensa comunemente adottati rende difficile avvicinare esperti con quelle caratteristiche. Una soluzione potrebbe semplicemente consistere nell'inserire all'interno della Funzione GRU specialisti di linea, che già abbiano dimostrato di conoscere i problemi del business e siano in grado di condurre il cambiamento. Un'alternativa potrebbe essere quella di sviluppare negli stessi responsabili di GRU abilità analitiche, di progettazione e di gestione del cambiamento. Un secondo possibile ostacolo alla trasformazione del ruolo delle Risorse Umane è rappresentato dallo stesso top-management. Spesso, infatti, i CEO sostengono di volere accrescere la dimensione strategica della funzione RU, senza comprendere effettivamente le implicazioni della scelta. Molti di loro giudicano l'efficacia della funzione dal modo in cui svolge i compiti amministrativi o dalla capacità di risolvere le azioni regolatorie. Oppure impediscono la trasformazione della funzione quando continuano a pretendere che i responsabili della GRU svolgano il ruolo di loro rappresentanti.

Anteprima della Tesi di Manuela Rognoni

Anteprima della tesi: La gestione dei talenti: approcci aziendali e prospettive individuali, Pagina 9

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Manuela Rognoni Contatta »

Composta da 395 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 11974 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 82 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.