Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

I gruppi di società nel diritto tributario

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

2. Nozioni di “controllo”, “collegamento” e “direzione unitaria”. a) Il controllo. Lo strumento principale per la costituzione di un gruppo di società è l’acquisto di partecipazioni sociali. Infatti, mediante la partecipazione di controllo una società è in grado di coordinare o, comunque, di influenzare – in modo più o meno incisivo – l’attività delle società partecipate. Come si è detto, nel codice civile e nella legislazione speciale non è data alcuna definizione del gruppo di società. Per contro, l’art. 2359 c.c., nel testo modificato dal d.lgs. n° 127/1991, consente di individuare una nozione di “controllo societario”, nozione utilizzata, seppur con vari adattamenti e significative modifiche, da numerose discipline di settore. L’art. 2359 prevede due diverse forme di controllo: quello interno (o azionario) e quello esterno (o contrattuale). Il controllo interno, a sua volta, può essere diretto (o di diritto) oppure indiretto (o di fatto). Il controllo interno diretto si ha nelle ipotesi in cui una società «dispone della maggioranza di voti esercitabili nell’assemblea

Anteprima della Tesi di Giancarlo Dessi

Anteprima della tesi: I gruppi di società nel diritto tributario, Pagina 9

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Giancarlo Dessi Contatta »

Composta da 248 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 10020 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 15 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.