Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Operazioni delle Nazioni Unite per il mantenimento della pace e obblighi di diritto internazionale umanitario

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

9 1.2 Le forze di mantenimento della pace e i loro membri: �organi sussidiari� e �agenti� delle Nazioni Unite. A prima vista il problema non si presenta di facile interpretazione, in primo luogo perch� si tratta di un�operazione di inquadramento dello status giuridico di determinati soggetti (i caschi blu), operazione che per sua natura richiede diverse precisazioni e un consistente sforzo interpretativo e, in secondo luogo, perch� l�argomento appare, per certi versi, strettamente collegato alla complessa questione del fondamento giuridico delle operazioni di peace-keeping stesse. Ogni forza di mantenimento della pace � costituita in base a delle circostanze ben definite, che condizionano le modalit� di organizzazione e le specifiche caratteristiche inerenti alla missione stessa. Tali operazioni sono infatti sottoposte a regole particolari che le differenziano nettamente le une dalle altre e che hanno portato alla creazione di un fenomeno nuovo, spontaneo, ma non previsto direttamente dalla Carta delle Nazioni Unite. 18 Proprio a causa della particolare caratterizzazione delle singole operazioni � stato finora pressoch� impossibile pervenire ad una codificazione delle regole riguardanti questa particolare materia 19 . 18 Si ricorda, al riguardo, la recente formazione di un neologismo: �ad-hoc-ismo�. Cfr. CONDORELLI, op. cit., p.883. 19 E� interessante, a questo proposito, richiamare l�attenzione sul tentativo fatto dal Comitato speciale per le operazioni di mantenimento della pace, istituito nel 1965 dall�Assemblea Generale. Il Comitato nel 1977 propose un progetto di linee guida mai divenuto definitivo a causa delle rilevanti divergenze tra le grandi potenze che ne impedirono di fatto la completa adozione: le �Draft Formulae for Articles of Agreed Guidelines for United Nations Peace-keeping Operations. Report of the special Committee on Peace-Keeping Operations, Eleventh Report of the Working Group� (UN Doc. A/32/394), riprodotto in �Yearbook of the United Nations�, 1977, p.197. Sulla questione si veda, in particolare, il contributo di BOTHE, �Peace-Keeping�, in SIMMA (a cura di), op. cit. p.574.

Anteprima della Tesi di Gian Luca Beruto

Anteprima della tesi: Operazioni delle Nazioni Unite per il mantenimento della pace e obblighi di diritto internazionale umanitario, Pagina 9

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Gian Luca Beruto Contatta »

Composta da 132 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 7879 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 17 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.