Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Ponteach Or The Savages of America

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

12 Richardson 11 per il suo Wacousta del 1832. Attraverso Richardson riusciamo a reperire chi come Rogers dovette assistere direttamente agli eventi descritti nel Ponteach, come Alexander Henry �il vecchio� che scrisse Travels and Adventures in Canada and the Indian territories Between the Years 1760 and 1766. Nonostante i buoni propositi Rogers, utilizzando un blank verse shakesperiano, in un dettato letterario ricolmo di termini entrati nell�uso parlato prima del dodicesimo secolo dopo Cristo, affida il ruolo di villain a Philip, il figlio di Ponteach filofrancese. Le figure dei cacciatori inglesi sono negative ma anche umane, come abbiamo visto nel caso di Honnyman cha ha un pentimento tardivo, ma accolto. L�elemento francese � effetto della necessit� di avere un mito di fondazione comune agli anglosassoni d�America. Anche Richardson, ritrarr� un Nordamerica unito sotto un unico sovrano dove il villain non era lo yankee con cui si stava combattendo l�ultima delle guerre che avrebbe coinvolto una contro l�altra Stati Uniti e Canada. Il villain era soltanto il nemico francese. Anche in Rogers il sentimento antifrancese affiora, ed � visibile nel ritratto accennato del Priest 12 dedito a concupire le donne altrui piuttosto che a guadagnar anime alla sua religione. L�accostamento ironico a Padre Laforgue a cui � generalmente mossa l�accusa di avere 11 Carl F. Klinck, �introduction�, in Wacousta or The Prophecy, Mcclelland and Stewart ed.1967, pp.vi- vii.{John Richardson, second child and eldest son of Assistant Surgeon Robert Richardson and his wife, Madeleine, was born on the 4th of October, 1796, at Queenston on the Niagara frontier. His mother was a daughter of John Askin, a merchant of Detroit, who had brought supplies to that fort while the uprising led by the historical Pontiac, Chief of the Ottawas, was still in progress. In the “Introduction” to Wacousta, this grandfather is called “Mr.Erskine,” and it is reported that he moved across the river to the Canadian side in 1802, to live at a home he named Strabane. His wife, an old lady when John Richardson was a small boy, was “the daughter of one of the earliest settlers from France, and of a family well known in history, a lady who had been in Detroit during the siege of the British garrison by Pontiac.”Young John heard the old stories told many times at his grandmother’s home, where he lived while his father, a surgeon with the Queen’s Rangers, was serving at Fort St.Joseph, near Michilimackinac} 12 Non possiamo dimenticare che tra le fonti sicure per il Ponteach vanno annoverate la grande passione per la caccia nei boschi, dove in et� giovanile si aggirava mischiandosi con gli indiani e talvolta dei francesi. Da qusti rapporti ottenne una conoscenza sufficiente delle differenti lingue, ma traendo insegnamento sopratutto dagli usi e costumi indiani. Cos� il giovane Rogrs impar� a seguire le tracce e unendo le nuove conoscenze alla sua passione topografica, cominci� a tracciare mappe delle piste che portavano ai vari pozzi naturali per l�approvvigionamento idrico. Trascrisse anche le varie piste e i sentieri indiani.

Anteprima della Tesi di Matteo Ionta

Anteprima della tesi: Ponteach Or The Savages of America, Pagina 9

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Matteo Ionta Contatta »

Composta da 139 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2086 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.