Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

I complessi processi decisionali e i riflessi sul comportamento del consumatore nel contesto di marketing

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

18 un�elaborazione di informazioni ben pi� complessa di quanto il sistema cognitivo di un uomo normale possa sopportare. Una tale procedura potrebbe essere applicata in situazioni decisionali di estrema importanza e avendo tempo a disposizione per fare le considerazioni necessarie. Secondo H.A. Simon 9 (1955) molti processi decisionali partono da problemi. Tuttavia, nessun problema esiste in natura: esso � sempre frutto di un modello mentale, di una serie di percezioni ed interpretazioni di un attore. 10 Egli ritiene, comunque, che la risoluzione dei problemi da parte di agenti a razionalit� limitata, quali gli esseri umani, procede necessariamente tramite la decomposizione di un problema complesso in pi� sottoproblemi di dimensioni minori che si possono risolvere l�uno indipendentemente dall�altro. Si tratta di quella che potremmo chiamare la divisione del lavoro nell�attivit� di soluzione dei problemi. Tale divisione del lavoro �, per�, vincolata dall�esistenza di interdipendenze: se, infatti, la decomposizione in sottoproblemi separa elementi interdipendenti, allora risolvere isolatamente ciascun sottoproblema non permette il raggiungimento della soluzione globalmente ottima. Nella psicologia della decisione sono i capisaldi della teoria della probabilit� a costituire una guida ed un metro per muoversi in situazioni dove non vi � certezza. Esiste una relazione non lineare tra peso della decisione (variabile y) e probabilit� stabilita (variabile x), rappresentata da una curva con la concavit� verso l�alto che mette in 9 Sociologo statunitense e premio nobel per l�economia nel 1978 per la sua ricerca pionieristica condotta nel processo decisionale all�interno delle organizzazioni economiche. 10 Grandori A. �Organizzazione e comportamento economico� Il Mulino Bologna 1999, pag. 53.

Anteprima della Tesi di Mara Micheletti

Anteprima della tesi: I complessi processi decisionali e i riflessi sul comportamento del consumatore nel contesto di marketing, Pagina 14

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Mara Micheletti Contatta »

Composta da 162 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 10068 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 29 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.