Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Selezione di fermenti lattici autoctoni per la panificazione

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Introduzione 1.2 PRINCIPALI GENERI E SPECIE DI BATTERI LATTICI Sulla base dell’analisi della parete cellulare (Schleifer e Kandler, 1972) e della similarità fra le sequenze dell’RNA ribosomiale (Stackebrandt e Teuber, 1988), i principali generi che compongono il gruppo dei batteri lattici sono, secondo l’attuale tassonomia, i seguenti (Teuber, 1993): Lactobacillus Lactococcus Leuconostoc Streptococcus Pediococcus Enterococcus Weissella (Coeuret et al., 2003). 1.2.1 Genere Lactobacillus. La morfologia cellulare è molto variabile: certe specie appaiono come bastoncelli lunghi e sottili, talvolta ricurvi, mentre in altre le cellule sono corte e tozze (coccobacilli), al punto da poter essere confuse con il gen. Leuconostoc, che ha forma coccica. Tuttavia, all’interno di ciascuna specie, la lunghezza varia anche con l’età della coltura, con la composizione del mezzo e con la concentrazione di ossigeno; inoltre in alcune specie, ad esempio Lactobacillus fermentum e Lb. brevis, si trovano bastoncelli sia lunghi che corti (Kandler e Weiss, 1986).

Anteprima della Tesi di Claudia Cesti

Anteprima della tesi: Selezione di fermenti lattici autoctoni per la panificazione, Pagina 3

Tesi di Laurea

Facoltà: Agraria

Autore: Claudia Cesti Contatta »

Composta da 236 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 9401 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 14 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.