Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Antropologia della danza in contesto africano. Un'esperienza in Ghana

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

L’Africa danzante ________________________________________________________ La ripetizione è un aspetto fondamentale della musica, è necessaria per lasciar sviluppare tutta la tensione ritmica e dinamica. La ripetizione fornisce ai musicisti una struttura aperta all'interno della quale poter inserire le improvvisazioni. Ciò che rende interessante un assolo, non è soltanto la sua complessità ritmica, ma la decisione cruciale di quando cambiare per ottenere il massimo effetto. Il modo in cui un musicista esegue un cambiamento di ritmo è apprezzato soprattutto per la morbidezza e la fluidità, infatti "la musica deve cambiare e progredire nel tempo ma anche rimanere stabile per adattarsi alla danza"(Chernoff 1979:27). Quando un movimento corporeo è regolare, è già un ritmo e facilita l'andamento musicale del percussionista. E' nel rapporto tra ritmo e danza che il musicista si evolve e la libertà di una danzatrice è simile alla libertà del master drummer. Normalmente è la danzatrice ad avere più libertà nella scelta delle variazioni che vuole fare; il percussionista la segue. Esistono comunque dei passi ben precisi nelle danze con un nome ed un ritmo distinto all'interno del quale possono essere decise variazioni soprattutto di velocità che il percussionista e i movimenti dei danzatori sostengono. Ci sono poi le improvvisazioni anche per quanto riguarda le danze; a quel punto tutto è rimandato alla fantasia del danzatore che "crea" sequenze di passi a suo piacimento, in una velocità di ritmo corporeo che fa in modo di "pretendere" per farsi sostenere e seguire dai musicisti.

Anteprima della Tesi di Serena Ademollo

Anteprima della tesi: Antropologia della danza in contesto africano. Un'esperienza in Ghana, Pagina 12

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze della Formazione

Autore: Serena Ademollo Contatta »

Composta da 207 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 8108 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 14 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.