Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Previdenza complementare e trattamento di fine rapporto

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

11 disagiate, lasciando all’iniziativa del singolo lavoratore la costruzione della propria posizione previdenziale. 10 In generale, i regimi dei paesi anglosassoni sono basati su una struttura di previdenza sociale ispirata al modello di Beveridge. In tali paesi le forme pensionistiche complementari rappresentano il principale strumento previdenziale a disposizione dei lavoratori. L’Italia rientra tra i paesi ad impostazione bismarkiana avendo adottato un sistema centrato sulla previdenza obbligatoria pubblica che ha, di fatto, limitato la nascita e la diffusione di meccanismi previdenziali alternativi. Il portafoglio previdenziale delle famiglie italiane è stato, fino a oggi, quasi totalmente affidato al sistema pubblico. 11 La profonda crisi, che negli ultimi anni ha coinvolto il sistema pensionistico pubblico, ha riproposto la necessità di spostare una parte del peso della previdenza dal primo al secondo dei pilastri sopracitati. 10 MANELLI A., I fondi pensione - Aspetti operativi ed effetti sulla struttura finanziaria d’azienda, Torino, 2000, pag. 5 11 FORNERO E., Verso un sistema pensionistico misto in CASTELLINO O., Le pensioni difficili: la previdenza sociale in Italia tra crisi e riforme, Bologna, 1995, pag. 125

Anteprima della Tesi di Samuele Fumagalli

Anteprima della tesi: Previdenza complementare e trattamento di fine rapporto, Pagina 11

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Samuele Fumagalli Contatta »

Composta da 161 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 10853 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 42 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.