Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Le donne e la mafia

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

10 Il terzo capitolo descrive i motivi per cui la mafia può essere ritenuta ben più di una semplice organizzazione criminale, vale a dire un vero e proprio microcosmo totalitario che si adegua ai caratteri di efficacia ed efficienza richiesti a qualsiasi impresa capitalistica. Cosa Nostra, poi, a differenza di quanto è stato a lungo creduto, è un’associazione complessa, ben diversa da quell’immagine stereotipata che la vuole composta di individui che cercano di enfatizzare i valori tipicamente siciliani. Si tratta, a tutti gli effetti, di una forma di criminalità organizzata. Infine la mafia può essere considerata un’organizzazione a suo modo “giuridica”, dotata di un regolamento il cui rispetto è assicurato da meccanismi effettivi di sanzione. Nel quarto capitolo, infine, dedico spazio ad una prospettiva storica sulla nascita e sullo sviluppo del movimento antimafia, rilevando come la sua origine corrisponda a quella della mafia e come la sua storia sia parallela a quello della mafia stessa. La prima parte si conclude con una panoramica generale sull’attuale movimento contro la mafia. Nella seconda parte del lavoro si affronta il tema della mafia attraverso una lettura di genere: il primo capitolo, in cui viene analizzato il codice della mafia, è dedicato alla dimensione più simbolica del fenomeno. Si descrivono i vari rituali della società segreta, il significato della famiglia nel pensare mafioso e il parallelismo che associa l’organizzazione alla famiglia. Ciò che si vuole dimostrare è che i significati dei vari rituali, il potere ed il controllo all’interno del gruppo sembrano avere una connotazione prettamente maschile; nonostante ciò il femminile rientra, sotto molti aspetti, nel codice culturale della mafia.

Anteprima della Tesi di Manuela Selva

Anteprima della tesi: Le donne e la mafia, Pagina 5

Tesi di Laurea

Facoltà: Sociologia

Autore: Manuela Selva Contatta »

Composta da 185 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 28150 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 72 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.