Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Analisi mediante LCA e valutazione economica dei trasporti nella città di Padova

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

14 Il traffico urbano, inoltre, costituisce oggi la fonte maggiore dei principali inquinanti atmosferici e delle sostanze cancerogene presenti nelle città. La qualità dell’aria che respiriamo è seriamente compromessa dall’inquinamento prodotto dal traffico: in ambito urbano si registrano i tassi di emissione più alti a causa sia delle basse velocità, sia dei viaggi relativamente brevi che comportano una maggiore incidenza delle percorrenze con motore a “freddo”, nel senso che il propulsore non ha tempo di riscaldarsi e quindi ciò accresce notevolmente i consumi e triplica o quadruplica le relative emissioni. Infine i trasporti su gomma costituiscono la prima causa di incidentalità a livello europeo, con oltre 97.000 morti e 2.500.000 feriti nell’ultimo decennio. Le statistiche fornite dall’ISTAT, relative al 1995, indicano che gran parte degli incidenti automobilistici in Italia, ben il 73%, avvengono nelle aree urbane e i dati statistici del 2000 confermano questa elevata incidenza. Anche se meno onerosi in termini di effetti sulle persone rispetto ai sinistri extraurbani, gli incidenti in ambito urbano nel 1995 hanno causato 2.654 morti, che corrispondono al 41% del totale nazionale, e 179.400 feriti, pari al 69% del valore complessivo della nazione. La convinzione dell’incompatibilità ambientale dell’attuale sistema di trasporto urbano e della necessità di profonde modifiche, che coinvolgano la stessa struttura delle città, fa ormai parte di un sentire comune, secondo cui all’idea di traffico è associata automaticamente quella d’inquinamento e di danni alla salute. Come evidenziano numerose indagini, i cittadini, pur usufruendo in pieno dei vantaggi della civiltà dell’autovettura privata, sentono l’esigenza del cambiamento. Negli ultimi anni, infatti, si è sviluppata una coscienza ambientale diffusa che non vede nell’auto solo uno strumento di libertà individuale, ma anche una delle principali cause di degrado ambientale. Partendo da queste premesse il presente lavoro di tesi individua e sviluppa una metodologia che, sfruttando dati di facile reperimento, consente di stimare e valutare l’impatto ambientale ed economico della mobilità urbana. Fa uso di un software commerciale, il SimaPro v. 5.0 sviluppato da Prè, per lo studio dell’analisi del ciclo di vita (LCA) e produce risultati facilmente valutabili e confrontabili, grazie

Anteprima della Tesi di Nicolo Fantin

Anteprima della tesi: Analisi mediante LCA e valutazione economica dei trasporti nella città di Padova, Pagina 7

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali

Autore: Nicolo Fantin Contatta »

Composta da 405 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2793 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.