Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La scoperta della cultura Rom come mezzo per un'integrazione possibile: una ricerca sui minori Rom di Messina

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

11 § 1.2 Difficoltà di entrare nel mondo dei Rom Adesso credevo davvero di essere pronta per il mio viaggio, col mio zaino pieno di tutte le informazioni di cui avevo bisogno: sapevo chi erano i Rom, da dove provenivano, sapevo come lo Stato italiano si era fatto carico delle loro problematiche, conoscevo le varie interpretazioni sull’universo dei minori Rom, ma ancora, nonostante tutto, qualcosa non andava. Improvvisamente ebbi un’illuminazione: perché non rivolgermi alla Caritas Diocesana? Presso la Caritas Diocesana di Messina è stato istituito già da una decina di anni un gruppo di volontari per i nomadi, seguito dalle Suore Francescane dei Poveri, che, insieme ad altre persone di buona volontà delle varie comunità parrocchiali della città, frequentano e visitano tuttora con regolarità il campo nomadi di San Raineri. Il gruppo di volontari ha sempre tentato di relazionarsi e fare amicizia con i Rom, cercando di conoscere e condividere usanze, modi di vivere e di essere di una popolazione diversa dalla nostra. Frequentano settimanalmente le diverse famiglie che si avvicendano nel tempo, instaurando rapporti di confidenza, ascoltando i numerosi bisogni che man mano si presentano: sanitari, di sostentamento, giuridici, discordie interne ecc… Era l’ultima spiaggia alla quale potevo approdare, così fissai un appuntamento con uno dei responsabili del gruppo di volontari, Graziano Orrù. Da quell’incontro misi a fuoco quanto avevo già visto e vissuto in precedenza e fu così che presi in considerazione la proposta fattami in precedenza dalla Dott. Oliva di andare di persona al campo nomadi e di ricavare da me le informazioni che cercavo. Graziano, con trasparenza e schiettezza, mi espose le

Anteprima della Tesi di Manuela Allegra

Anteprima della tesi: La scoperta della cultura Rom come mezzo per un'integrazione possibile: una ricerca sui minori Rom di Messina, Pagina 10

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Manuela Allegra Contatta »

Composta da 191 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 11228 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 20 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.