Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Le teorie dichiarate e le pratiche delle partnership locali. Il caso S.O.N.A.R.

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

5 da cui consegue il riemergere del territorio locale come di una dimensione spaziale in cui la fiducia si può costruire e utilizzare. Le imprese si sono dovute nel tempo adeguare a queste nuove caratteristiche dell’economia rivedendo, tra le altre cose, i propri schemi organizzativi e il loro rapporto con l’ambiente circostante. Sono così emerse nuove forme di lavoro particolarmente precarie: part-time, occupazioni a basso salario, occupazioni a tempo determinato e occupazioni saltuarie. A fronte cioè di una gran parte dei cittadini dell’ Unione Europea che hanno beneficiato dei cambiamenti nella nuova economia globale in termini di aumento dei redditi e marcato miglioramento delle condizioni di vita, esiste comunque una cospicua parte di popolazione che ha invece sperimentato fenomeni di disoccupazione e povertà. Disoccupazione e povertà sono diffuse in maniera molto eterogenea nei territori dei paesi membri dell’ Unione Europea. In particolare, nel recente dibattito scientifico e politico il punto centrale è stato lo slittamento dal concetto di povertà verso il concetto di esclusione sociale. Il concetto di esclusione sociale è un concetto scivoloso e contestato (Mingione, 1996), la cui caratteristica principale è quella di andare oltre la povertà intesa come “semplice” deprivazione materiale per porre l’accento invece su un insieme di deprivazioni (tra cui anche quelle materiali) che impediscono a un cittadino di esercitare completamente i propri diritti sociali, politici ed economici (Leibfried, 1993). Il concetto di esclusione sociale si connota per una caratteristica molto importante: la sua multidimensionalità. I processi che portano il singolo individuo all’interno di dinamiche di esclusione si originano e agiscono cioè all’interno di diversi ambiti o sfere:quella sociale, quella politica e quella economica.In altri termini, una serie di deprivazioni di diverso grado e natura (come una inadeguata istruzione, la mancanza di un posto di lavoro, la perdita del sostegno famigliare, un deterioramento delle condizioni di salute, etc.) interagiscono tra di loro all’interno di un circolo vizioso che può condurre l’individuo a divenire una figura di non incluso nella società, non in grado di esercitare nel suo significato più

Anteprima della Tesi di Ivano Visconti

Anteprima della tesi: Le teorie dichiarate e le pratiche delle partnership locali. Il caso S.O.N.A.R., Pagina 4

Tesi di Laurea

Facoltà: Sociologia

Autore: Ivano Visconti Contatta »

Composta da 142 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 579 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.