Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Gli impianti di teleriscaldamento per lo sviluppo sostenibile. Analisi del caso di Cavalese

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

5 NORMATIVA DI RIFERIMENTO ¾ Decreto Legislativo 5 febbraio 1997, n. 22 (“Decreto Ronchi”): individua la definizione di rifiuto e i principi generali che regolano lo svolgimento di attività di recupero di rifiuti, sia come materia prima che come combustibile. ¾ Decreto Ministeriale 5 febbraio 1998: individua i rifiuti non pericolosi che possono essere sottoposti ad attività di recupero (sia come materia prima che come combustibile) in “procedura semplificata”, nonché i limiti alle emissioni e le prescrizioni tecniche per svolgere tali attività. ¾ Circolare interpretativa del Ministero dell’Ambiente del 28 giugno 1999: fornisce elementi e indicazioni per chiarire la definizione di rifiuto e, quindi, il campo di applicazione del D.lgs 22/97 e del D.M. 5/2/98. ¾ Decreto del Presidente del Consiglio 8 marzo 2002: disciplina le caratteristiche merceologiche dei combustibili e le caratteristiche tecnologiche degli impianti di combustione. Questo provvedimento sostituisce e abroga il precedente D.P.C.M. 2 ottobre 1995. In particolare, l’allegato n.3 titola “Individuazione delle biomasse e delle loro condizioni di utilizzo”. Le biomasse vengono così individuate, per tipologia e provenienza: a. materiale vegetale prodotto da coltivazioni dedicate; b. materiale vegetale prodotto da trattamento esclusivamente meccanico di coltivazioni agricole non dedicate; c. materiale vegetale prodotto da interventi selvicolturali, da manutenzioni forestali e da potatura;

Anteprima della Tesi di Patrizia Vida

Anteprima della tesi: Gli impianti di teleriscaldamento per lo sviluppo sostenibile. Analisi del caso di Cavalese, Pagina 5

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali

Autore: Patrizia Vida Contatta »

Composta da 111 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 6991 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 14 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.