Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Donne extracomunitarie nel settore dell'assistenza domiciliare. Un progetto pilota per il loro inserimento socio-lavorativo

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

12 1.2 LA VARIETA' DELLE STRUTTURE FAMILIARI CONTEMPORANEE Se come abbiamo visto è all'interno della famiglia che spesso prendono forma disagi e problematiche e dall'altro è nelle reti familiari che, di norma trova risposta la maggior parte dei bisogni di cura e supporto dei soggetti deboli, è interessante proporre come filo conduttore dell'analisi la categoria del mutamento familiare. Vediamo in primo luogo, come le trasformazioni in atto nel sistema demografico cambiano la struttura familiare e la capacità della famiglia di prestare le attività di cura tradizionalmente affidate alla sua responsabilità. Consideriamo innanzitutto le modifiche intervenute nella composizione numerica della popolazione in conseguenza delle tendenze demografiche iniziate intorno alla fine degli anni '60 di questo secolo: l'invecchiamento della popolazione e il calo della fecondità. Per quanto riguarda la fecondità, è noto, che l'Italia è uno dei paesi con i tassi di fecondità più bassi al mondo. Tra i Paesi industrializzati dell'occidente solo Spagna e Portogallo hanno tassi altrettanto bassi. Le stime parlano di un numero medio di figli per donna attorno a 1.2 4 . La riduzione delle nascite è riconducibile a una molteplicità di fattori, ma tra le diverse spiegazioni, quella più comunemente adottata dagli analisti fa riferimento innanzitutto al rapido sviluppo economico italiano degli anni successivi al dopoguerra; sviluppo che è stato accompagnato a cambiamenti nei modelli di consumo e di vita, a trasformazioni comportamentali che incidono sulla formazione delle nuove famiglie e sulle stesse tipologie familiari. Assistiamo a una diversa strutturazione temporale dei corsi di vita individuali e di coppia: i giovani adulti tendono a prolungare la loro permanenza in famiglia e a posticipare l'età del matrimonio provocando necessariamente lo slittamento di altre fasi del ciclo di vita familiare. Conseguentemente all'aumento dell'età al matrimonio, si è verificato un mutamento dell'età media in cui le giovani donne diventano madri. Alla fine degli anni '70 circa 4 BEIN RICCO E. (a cura di), Nuovi volti della famiglia. Tra libertà e responsabilità, Claudiana Editrice, Torino 1997.

Anteprima della Tesi di Silvia Russo

Anteprima della tesi: Donne extracomunitarie nel settore dell'assistenza domiciliare. Un progetto pilota per il loro inserimento socio-lavorativo, Pagina 8

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Silvia Russo Contatta »

Composta da 153 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2690 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 7 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.