Skip to content

L'export del Chianti Classico verso il mercato Usa

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
8 c. L'immagine del vino italiano negli USA e la sua promozione Il vino italiano si colloca per la maggiore nella categoria della medio - alta qualità, spesso legato indissolubilmente al mondo della ristorazione italiana (e non) di alto livello. Fino agli anni '80, il vino italiano faticava ad uscire dal ruolo di bevanda conviviale. Il Chianti era (con il Soave Bolla) il vino più consumato e veniva spessissimo proposto sotto la vecchia forma di fiasco, a corredo di una gastronomia, come detto, piuttosto economica e poco raffinata. Una cucina “casereccia” che lasciava lo scettro della ristorazione ai ristoranti francesi, i quali proponevano i loro grandi vini, già indirizzati verso la scelta della qualità che gli italiani avrebbero intrapreso solo in tempi più recenti. Oggi però, come detto, sia la ristorazione che l'enologia italiana hanno sfruttato appieno la richiesta di qualità espressa dal mercato mondiale (non solo americano), proponendo livelli qualitativi altissimi e lavorando sempre di più sul piano della costruzione dell'immagine. Conferma di ciò è che gli investimenti per la promozione vinicola all'estero (USA in particolare) nel 2001 hanno sfiorato gli 11 milioni di euro, tra dotazione pubblica (5,4 milioni di competenza ICE) e privati. Un valore che - fonti ICE - quest'anno è destinato a crescere ulteriormente, grazie al contributo dei privati. Queste forme di pubblicità variano dalla promozione dei vini sulle riviste del settore alla partecipazione del produttore a manifestazioni e degustazioni create a vantaggio di pubblico e commercianti coinvolti a vari livelli nella filiera. Gli importatori sono generalmente coloro che si occupano maggiormente di pubblicizzare i vini e le serate a tema dedicate a specifiche cantine o denominazioni (i cui costi, però, come vedremo, gravano anche sul produttore). . Nel mese di Ottobre del 2002 si è anche svolta nel pieno centro di New York, presso un imponente centro convegni, la prima edizione del Vinexpo America, dove accanto alla maggioranza di produttori francesi (con relativi importatori) la presenza italiana era piuttosto importante. Anche l'ICE, come detto, si interessa alla promozione su vari livelli del comparto vino, tramite una sua sezione ad esso appositamente dedita . Oltre ad attività di pubblicità diretta verso il consumatore, con programmi quali ad esempio promozioni presso alberghi di lusso e punti di ristorazione di alta qualità (una importante ha coinvolto proprio il consorzio del Chianti Classico e quello del Parmigiano Reggiano) l'ICE si è attivata con un work-shop. “Naturalmente Italiano” il nome del progetto della durata prevista di un anno e a cui possono partecipare le aziende produttrici di vino e prodotti di alta qualità gastronomica, che si guadagnano così un discreto lancio pubblicitario presso stampa (pubblicizzata e non) e promozioni presso i punti vendita.
Anteprima della tesi: L'export del Chianti Classico verso il mercato Usa, Pagina 6

Preview dalla tesi:

L'export del Chianti Classico verso il mercato Usa

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Dario Parenti
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2002-03
  Università: Università degli Studi di Firenze
  Facoltà: Agraria
  Corso: Viticoltura ed enologia
  Relatore: Benedetto Rocchi
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 57

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

cavit
chianti classico
vino
esportazioni
mercato del vino
marketing vitivinicolo
esportazioni vinicole
export del vino
economia agraria

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi