Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La ciclicità delle crisi finanziarie in America Latina

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

V Questa tesi vuole, quindi, essere un microscopico tentativo di “capirci di più” su quanto è accaduto negli anni ’90 in America Latina. Nel Capitolo 1 viene presentato un quadro generale della situazione economica (ma non solo) dei Paesi dell’America Latina: gli anni ‘90 dovevano essere il decennio della riscossa dopo il decennio perduto, ma le aspettative hanno tradito ; infatti, prima il Messico, poi il Brasile hanno dovuto fronteggiare due crisi economiche. Il nuovo millennio si è poi aperto con una nuova crisi che ha colpito l’Argentina. Nel capitolo 2 intitolato “Il sistema finanziario” si comincia ad andare più a fondo nei problemi economico-finanziari “cronici” che affliggono i Paesi dell’area. Nel Capitolo 3 viene studiato un recente modello di Labàn/Larraìn che ci aiuta a capire cosa è accaduto all’inizio degli anni ’90 quando i principali Paesi dell’America Latina sono diventati dei catalizzatori di capitali stranieri. Si vedrà, soprattutto, come sia difficile fermare il flusso di capitali quando esso comincia a diventare “eccessivo”. Si traggono poi alcune conclusioni di politica economica. Nel Capitolo 4 ci si chiede se, nella determinazione dei flussi di capitali dall’estero, contino di più fattori “interni” al Paese “ricettore” oppure fattori esterni, indipendenti dalla volontà del governo nazionale. L’analisi è corredata da uno studio empirico di Vittorio Corbo e Leonardo Hernandez, due economisti della Banca Centrale Cilena. Nel Capitolo 5 si è effettuato un lavoro di ricerca di dati macroeconomici sui Paesi in via di sviluppo, in particolare su quelli latinoamericani. Attraverso il commento di questi dati, si è provato a disegnare un possibile scenario a breve per l’America Latina. Infine, nel Capitolo 6, si espone quella che può diventare una possibile nuova tendenza della letteratura economica sulle economie emergenti chiedendosi, in particolare, se nei paesi emergenti abbia ancora senso porsi come obiettivo primario di politica economica la scelta del regime di cambio. Seguiranno le considerazioni finali.

Anteprima della Tesi di Michele Napolitano

Anteprima della tesi: La ciclicità delle crisi finanziarie in America Latina, Pagina 5

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Michele Napolitano Contatta »

Composta da 147 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4600 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 8 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.