Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Deducibilità dei costi dal reddito d'impresa: il principio dell'imputazione al conto economico

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

18 Tale esigenza è avvertita specialmente in relazione a quelle voci del conto economico (come gli ammortamenti, gli accantonamenti o le variazioni delle rimanenze) che sono il frutto di giudizi dotati di margini più o meno ampi di discrezionalità e di opinabilità. La certezza circa il computo del valore su cui applicare il prelievo è, dunque, un principio inderogabile ed essenziale. In tale prospettiva, l’articolo 83 del TUIR, essendo relativo al delicato meccanismo della determinazione del reddito d’impresa attribuibile al periodo, non potrebbe in alcun modo essere impostato sulla flessibilità. Se, quindi, è innegabile l’esigenza avvertita dal Legislatore tributario acchè la determinazione del reddito d’impresa sia quantomai certa ed incontrovertibile, oltrechè riferita a dati veri, cioè effettivi, è inverosimile, al contempo, che lo stesso Legislatore, per rispettare il principio della certezza, abbia l’interesse acchè il risultato reddituale attribuito ad un esercizio sia prossimo a quello conseguito con l’attività d’impresa effettivamente esercitata. In proposito, va considerato che le norme civilistiche e quelle tributarie rappresentano “sistemi di valori” differenti. Infatti, la legislazione civilistica relativa al bilancio d’esercizio, che dall’articolo 83 è chiamata indirettamente in causa, rispetta innanzitutto l’esigenza della verità delle risultanze documentali di questo, dato che l’art. 2423 del Codice civile stabilisce che il bilancio deve rappresentare “la situazione patrimoniale e finanziaria della società ed il risultato economico dell’esercizio in modo veritiero” (oltrechè corretto).

Anteprima della Tesi di Gianluca Trappolini

Anteprima della tesi: Deducibilità dei costi dal reddito d'impresa: il principio dell'imputazione al conto economico, Pagina 11

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Gianluca Trappolini Contatta »

Composta da 203 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 11510 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 26 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.