Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Atti non ripetibili di rilevanza medico-legale

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

8 propria solo in dibattimento. In effetti, anche l’art. 55 c.p.p. afferma che compito essenziale della polizia giudiziaria (e quindi anche del p.m. che la dirige), è l’assicurazione delle <>. Il Legislatore del 1988, tuttavia, è stato attento nell’osservare che nella pratica si sarebbero potute presentare situazioni eccezionali in cui attendere l’apertura del dibattimento avrebbe comportato la perdita della fonte di prova, compromettendo l’esito di indagini e processo. Sono state così previste, sia in fase di redazione del nuovo codice, sia anche in momenti successivi, diverse norme che consentono l’assunzione anticipata della prova. I casi di maggiore interesse sono quelli previsti dagli artt. 354, 360, 392, 467 e 512 c.p.p., e dagli artt. 116-117 disp. att. c.p.p.. 2 2 Vi è anche l’art. 391decies, frutto della legge n. 397 del 7 dicembre 2000 sulle investigazioni difensive, che concerne gli atti irripetibili compiuti dal difensore o da consulenti tecnici da lui incaricati. La legge ha abrogato l’art. 38 disp. att.(che disciplinava in modo generico il diritto alla prova del difensore), e ha cercato di assicurare, nell’ottica di quel giusto processo garantito dall’art. 111 Cost., un’effettiva parità tra accusa e difesa nelle indagini preliminari, fase in cui era più evidente il divario tra i rispettivi poteri in ordine alla formazione della prova. A tal fine, sono stati conferiti al difensore poteri investigativi diretti alla ricerca delle fonti di prova, consentendo anche all’indagato, nel caso di atti non ripetibili, una formazione anticipata della prova. Si tratta di una norma che necessiterebbe di una specifica trattazione, perché si inserisce nel quadro più ampio delle indagini difensive recentemente introdotte nel sistema processuale penale. Infine, l’art. 240bis coord. c.p.p. è dedicato alla sospensione dei termini processuali nel periodo feriale. Al quarto comma, la disposizione prevede che: <

Anteprima della Tesi di Giada Pastore

Anteprima della tesi: Atti non ripetibili di rilevanza medico-legale, Pagina 4

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Giada Pastore Contatta »

Composta da 230 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 6929 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 35 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.